YOPO FREEBASING ED ESTRAZIONE

L’Anadenanthera colubrina è un potentissimo allucinogeno: contiene bufotenina e tracce di DMT.

Yopo (Anadenanthera Colubrina)

ROA
-L’assunzione orale richiede l’uso di MAO-I per effetti intensi, ma viene solitamente evitata anche dai nativi per via della pesantissima nausea indotta da questa sostanza… di gran lunga superiore a quella indotta dalla classica combinazione ayahuasca. La nausea dura per tutta l’esperienza e diversamente dal DMT, non viene alleviata dal vomito.

-Sia bufotenina che DMT sono assimilabili tramite vaporizzazione: la fiamma diretta ne indebolisce l’azione farmacologica e costringe ad adoperare più materiale per ottenere gli stessi effetti.

-L’assorbimento per via nasale è la pratica più comune tra le tribù amazzonich. Trattandosi di un materiale grezzo inestratto la dose è parecchio voluminosa, per questo utilizzano dei tubi fatti con bambù o ossa cave di animali per soffiarsela a vicenda direttamente nella cavità nasale. Il bruciore infatti è così tanto che neanche i nativi riescono bene ad autosomministrarsi la dose completa, i pochi che ci riescono sono molto rispettati per questo.

Sia DMT che bufotenina devono essere convertiti dalla forma di sale a quella di base per essere attivi tramite vaporizzazione ed inalazione.

FREEBASING
-Tostare i semi di yopo a circa 100C° in forno per 30-45m. Dovrebbero fare un rumore simile al pop-corn che scoppia quando sono ben tostati ed un odore simile alle arachidi tostate.

-Se si vuole ottenere un prodotto più facilmente combustibile e concentrato conviene eliminare i gusci. Una volta tostati sono molto facili da togliere.

-Aggiungere una base (come la calce edibile) in misura pari al peso dei semi tostati (la tostatura li alleggerisce parecchio) e una piccola quantità di acqua distillata, quel tanto che basta per inumidire tutto il miscuglio.

-Lavorare la mistura come se fosse creta per vasi fino ad ottenere una palla perfettamente omogenea.


-Lasciare a riposo per almeno 4 ore, finchè non perde l’odore di arachidi tostate ed inizia a puzzare di ammoniaca. Ci sono tribù che lo lasciano riposare qualche giorno, ma non credo serva a niente.

-Tostare la palla in forno a 120C° finchè non è perfettamente asciutta e ritritarla a polvere.

ESTRAZIONE
Alcol
-Mettere la polvere di yopo freebasato in un barattolo sigillabile e aggiungere alcol della più alta gradazione per un volume di 2 volte superiore.
-Scaldare a bagnomaria fino a far bollire la soluzione per 3-4 ore.
-Filtrare e scartare i solidi e ripetere due volte il processo di infusione alcolica.
-Unire le soluzioni risultanti dei 3 lavaggi.
-(Opzionale) Si può evaporare completamente con l’ausilio di calore per produrre un estratto secco atto alla combustione.

Acetone
-Disciogliere la polvere di yopo freebasato in un volume di acetone doppio rispetto ai solidi.
-Filtrare e scartare i solidi e ripetere con altro acetone finchè non smette di scurirsi e rimane chiaro.
-Unire le soluzioni risultanti di tutti i lavaggi.
-(Opzionale) Si può evaporare completamente per produrre un estratto secco atto alla combustione.

PRODOTTO FINITO
Sia con l’estrazione alcolica che con l’acetone non si ottiene bufotenina pura, ma un estratto crudo sul 30-40% di bufotenina.

Quello prodotto con l’acetone è leggermente più potente, ma bisogna fare molta attenzione a farlo evaporare del tutto che diversamente dall’etanolo non è affatto food-grade.

Il prodotto può essere purificato ulteriormente utilizzando altri solventi meno comuni, ad esempio il limonene.

TUTTE LE INFORMAZIONI RELATIVE AI NOSTRI PRODOTTI VENGONO FORNITE A TITOLO INFORMATIVO SULLA CULTURA PSICONAUTICA E STORICO SU QUELLA TRIBALE: NON VOGLIONO INCORAGGIARE ATTEGGIAMENTI PERICOLOSI E/O DI ILLEGALITA’.
I TERMINI USATI NELLE CATEGORIE ED I TAG NON VOGLIONO SUGGERIRE L’USO MEDICINALE O RICREAZIONALE DEI PRODOTTI, SOLO ORGANIZZARLI IN BASE AL LORO USO STORICO, SCIENTIFICO E SOCIALE.
LE RICETTE SONO FORNITE A TITOLO TEORICO: NON VOGLIONO INCORAGGIARE I CLIENTI A RIPETERLE, NE’ TANTOMENO A CONSUMARNE I PRODOTTI.
I NOSTRI CONTENUTI NON SONO STATI VALUTATI DALLA FDA O DA UNA QUALUNQUE FIGURA MEDICA PROFESSIONALE: LE POSSIBILI APPLICAZIONI, INDICAZIONI POSOLOGICHE ED AVVERTENZE NON COSTITUISCONO PARERE MEDICO.
I PRODOTTI VENGONO VENDUTI COME INCENSI, MATERIALE BOTANICO DA COLLEZIONE E MATERIALE SCIENTIFICO DA RICERCA. NON SONO DESTINATI AL CONSUMO UMANO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dovete avere 18 anni per visitare questo sito.

Verificate la vostra età

- -