Il monte Bongiovanni in autunno

Tutto il monte è coperto da un enorme distesa di fiorellini bianchi costituita dalla specie invasiva Lobularia maritima.

Piccoli gruppetti di ciclamino spezzano il bianco con del fucsia sgargiante.

Borraggine, grespino, malva, ortica e molte altre piante da foglia tappezzano rigogliose ogni centimetro di terreno

La lavanda è in piena fioritura, aveva accusato la siccità estiva ma si è ripresa alla grande.

Anche il falso gelsomino (Trachelospermum jasminoides) ha iniziato a fiorire.

I semi di assenzio arbustivo sono ormai maturi e giacciono secchi sopra le piante, molti di quelli che sono caduti a terra hanno dato vita a numerose altre piantine.

Con le piogge abbondanti di questo periodo è spuntato lo zafferano selvatico (Crocus sativus).
Questa specie non è adatta all’uso culinario, ma condivide molte delle proprietà di quello coltivato.
I fiori interi si prestano benissimo alla preparazione di infusi e tinture, possono anche fungere da decorazione floreale… non sono pericolosi come i pistilli puri (che già sopra i 3g possono causare emorragie ed altri pericolosi disturbi)

Le mandragore stanno chiudendo i frutti, speriamo di poter fare nuova scorta di semi ed anche recuperare abbastanza polpa per il solito vasetto di marmellata.
I frutti sono molto aromatici e privi di alcaloidi tossici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informiamo la gentile clientela che Visione Curativa va in vacanza fino al 12/07. Gli acquisti sono momentaneamente sospesi. Gli ordini già pagati ed inoltrati saranno regolarmente evasi.

Dovete avere 18 anni per visitare questo sito.

Verificate la vostra età

- -