Coleo (Coleus Blumei/Plectranthus Scutellarioides) secco tritato

3.90

Diffusa pianta ornamentale, è tradizionalmente identificato come la controparte maschile della Salvia Divinorum dai Mazatechi (tribù di nativi americani stanziate in Messico).

Secondo molte testimonianze ha un effetto allucinogeno/dissociativo simile, ma molto più blando a parità di dosaggio.

Solo la specie “Coleus Blumei/Plectranthus Scutellarioides” sembra essere psicoattiva, anche se i composti responsabili devono ancora essere identificati.

Svuota
3.90
forma Tritato In polvere Tintura (artigianale) Estratto 10:1
quantita 5gr 10gr 25gr 50gr 100gr 125gr 250gr 500gr 50gr di materia prima 100gr di materia prima 250gr di materia prima
Azzera selezione
Confronta

Descrizione prodotto

Gli psiconauti utilizzano le foglie nelle seguenti modalità e dosaggi indicativi:
-masticate fino all’assorbimento sublinguale\ dose lieve 5-10gr \moderata 10-15gr \alta 15-20gr \altissima 20-25gr
-infuse ed assorbite sublingualmente\ dose lieve dose lieve 8-13gr \moderata 13-18gr \alta 18-23gr \altissima 23-30gr
-tintura da assorbire sublingualmente\ dose lieve 5-10gr \moderata 10-15gr \alta 15-20gr \altissima 20-25gr
-vaporizzate (100-170C°)\ (la combustione distrugge la maggior parte delle componenti attive) non si può consigliare un dosaggio, fumare fino ad ottenere l’effetto desiderato

Le foglie di Coleus blumei hanno effetti diversi dagli altri tipi di coleo: rilassamento del corpo, sonnolenza, intorpidimento, rallentamento del pensiero, miglioramento dell’umore, aumento dei contrasti di luce, aumento della brillantezza dei colori, alterazioni sensoriali diffuse, alterazione del senso del tempo ed allucinazioni.
E’ molto simile alla salvia: alle alte dosi e si può fare esperienza di ego death.

Ha fama di leggenda metropolitana perchè i suoi principi attivi sono molto instabili alle medie ed alte temperature: il seccaggio deve essere effettuato molto lentamente, in un posto molto freddo, buio e con una percentuale bassissima di umidità.
La combustione o la lavorazione a temperature superiori ai 50-60C° ne riduce notevolmente la potenza.
In più la scarsa biodisponibilità orale rende inutile l’ingestione di foglie ed estratti, conviene pazientemente aspettare che vengano assorbite dalla mucosa orale. I MAO-I riducono notevolmente la dose attiva necessaria e potenziano l’effetto complessivo.

Viene spesso combinato dagli psiconauti con microdosi di datura/mandrogora/giusquiamo/belladonna, tabacco, tabacco indiano ed alcohol.
L’effetto si percepisce immediatamente fino a 1 ora se vaporizzato, dopo 40m fino a 3 ore se ingerito a stomaco vuoto in base alla dose.

Le foglie di Coleus blumei hanno effetti diversi dal comune coleo: rilassamento del corpo, sonnolenza, intorpidimento, rallentamento del pensiero, miglioramento dell’umore, aumento dei contrasti di luce, aumento della brillantezza dei colori, alterazioni sensoriali diffuse, alterazione del senso del tempo ed allucinazioni.

Ha fama di leggenda metropolitana perchè i principi attivi di questo coleo sono molto instabili alle medie ed alte temperature: il seccaggio deve essere effettuato molto lentamente, in un posto bello freddo, buio e con una percentuale bassissima di umidità.
In più la scarsa biodisponibilità orale rende inutile l’ingestione di foglie ed estratti, conviene pazientemente aspettare che vengano assorbite dalla mucosa orale.

Le dosi alte ed altissime non sono state ben esplorate dagli psiconauti, ma non sembra esserci alcun rischio di tossicità.

Medicina convenzionale
Le proprietà antiossidanti del Coleus blumei sono state scoperte dalla ricerca scientifica.

Solo il suo parente Coleus Forskohlii è indicato per asma e cardiomiopatia idiopatica congestiva; ma contengono entrambi la forskolina responsabile di queste azioni terapeutiche.

 

Medicina alternativa
Il Coleus blumei è sconosciuto nella fitoterapia occidentale ma veniva usato dai Mazatechi per combattere dolore gastrico, problemi digestivi, dissenteria, elefantiasi, mal di testa, ulcere e come contraccettivo.

Infuso
-(Opzionale) Congelare il materiale inumidito con acqua distillata
-Mettere le foglie di Coleus blumei (opzionale)in polvere con volume triplo d’acqua (opzionale)distillata in un blender ed omogenizzare perfettamente il composto.
-Lascare ad infondere in frigo fino a 24 ore per la saturazione, scuotendo il più possibile ed aggiungendo un pochino d’acqua pulita ogni 6 ore.
-Filtrare e scartare i solidi,
-(Opzionale) Ripetere tre volte l’infusione ed il filtraggio, riducendo a metà i tempi d’infusione ed unendone alla fine i liquidi puliti risultanti
-(Opzionale) Aggiungere miele se si gradisce.

Tintura
-(Opzionale) Congelare il materiale inumidito con acqua distillata ed una spruzzatina d’etanolo.
-Mettere le foglie di Coleus blumei (opzionale)in polvere in un barattolo sigillabile e aggiungere etanolo della più alta gradazione possibile per un volume di due volte superiore al materiale vegetale.
-Scuotere quanto più spesso (almeno 1 volta al giorno) e mantenere in infusione fino a 2 settimane per la saturazione.
-Filtrare e scartare i solidi
-(Opzionale) Può essere concentrato ulteriormente con l’aiuto di una ventola per produrre un estratto atto alla combustione ad essere incapsulato.

Descrizione
Ordine: Lamiales
Famiglie: Lamiaceae
Genere: Plectranthus
Specie: P. scutellarioides
Nativo: Asia
Plant Hardiness Zone: 10-12
Il Coleus blumei (Plectranthus Scutellarioides) è un cespuglio perenne della famiglia della menta che cresce fino a più di 70cm.
Sviluppa foglie bicolori molto caratteristiche e decorative e piccole infiorescenze terminali composte da fiori bianchi molto piccoli.

Coltivazione
Il Coleus blumei è una pianta robusta, facile da coltivare:
-Mettere i semi a mollo in acqua fino a 1 giorno.
-Seminarlo in un terreno ben drenante, soffice e ricco a piena esposizione solare
-Mantenere umido il terreno fino alla germinazione (di solito entro 2 settimane).
-Teme la siccità ed il freddo eccessivo..

Il Coleus blumei ha una lunga storia come pianta spirituale fra i Mazatechi, viene chiamato “il maschio” e considerano la Salvia Divinorum la femmina, le due piante hanno un effetto simile e vengono usate per il medesimo scopo.
La pianta viene di solito masticata quando è fresca allo stesso modo in cui i nativi hanno consumato per secoli la Salvia Divinorum.

Anche i Macumba del brasile usano la pianta per entrare in una trance estatica ed aprirsi al reame del divino.

Il Coleus blumei non è usato in medicina moderna, solo il parente Coleus forskohlii è indicato per asma e cardiomiopatia dilatativa; ma contengono entrambi la forskolina responsabile di queste azioni terapeutiche.

Viene consumato più che altro a scopo narcotico ed allucinogeno dagli psiconauti.

Secondo alcune recenti ricerche contiene sostanze simili alla salvinorina, consumare lentamente la dose nel tempo potrebbe risultare inefficace come per la Salvia divinorum. Conviene concentrare il materiale in un estratto ed assorbirlo in pochi secondi per effetti molto profondi.

Le foglie di Coleus blumei contengono in base ad un recente studio del 2013: steroli, misture di triterpeni, capesterolo, α-amirina, β-amirina, oli volatili e sostanze simili alla salvinorina (diterpeni diastereomerici).

Queste ultime dimostrano la psicoattività della specie diversamente dagli altri tipi di coleo.

Effetti antiossidanti:
Zakaria, Zuraini, et al. “Antioxidant activity of Coleus blumei, Orthosiphon stamineus, Ocimum basilicum and Mentha arvensis from Lamiaceae family.” Int J Nat Eng Sci 2 (2008): 93-95.
L’assunzione di Coleus blumei è sconsigliata durante gravidanza ed allattamento.

Non si conoscono interazioni pericolose.

Gli effetti collaterali più comuni sono: disturbi gastrici, nausea.

L’overdose non dovrebbe essere letale, ma la relativa mancanza d’informazioni su questa pianta dovrebbe spingere alla cautela: limitare i dosaggi, evitare l’uso intensivo e per periodi di tempo troppo lunghi.

Non ci sono casi di dipendenza, danni permanenti o morte in letteratura scientifica relativi al consumo di questa pianta.

 

Tutte le informazioni relative ai nostri prodotti vengono fornite a titolo informativo sulla cultura psiconautica e storico sulla cultura tribale: non vogliono incoraggiare atteggiamenti pericolosi e/o di illegalità.

I termini usati nelle categorie ed i tag non vogliono suggerire l’uso medicinale e ricreazionale dei prodotti, solo organizzarli in base al loro uso storico, scientifico e sociale.

Le ricette sono fornite a titolo scientifico: non vogliono incoraggiare i clienti a ripeterle, né tantomeno a consumarne i prodotti.

I nostri contenuti non sono stati valutati dalla FDA o da una qualunque figura medica professionale: le possibili applicazioni, indicazioni posologiche ed avvertenze sono descritte solo a scopo educativo, sono speculazioni personali e non costituiscono parere medico.

I prodotti vengono venduti come incensi, materiale botanico da collezione e materiale scientifico da ricerca. Non sono destinati al consumo umano.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Coleo (Coleus Blumei/Plectranthus Scutellarioides)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informiamo la gentile clientela che Visione Curativa va in vacanza fino al 12/07. Gli acquisti sono momentaneamente sospesi. Gli ordini già pagati ed inoltrati saranno regolarmente evasi.

Dovete avere 18 anni per visitare questo sito.

Verificate la vostra età

- -