Out Of Stock

5.90

Uno dei “superfood” più ricchi popolari, ha un sapore molto dolce e un’aroma che ricorda insieme mirtillo, lampone e fragola.

E’ ricco di carotenoidi, contiene minerali, proteine, molte fibre e poche calorie.

NON E’ UN FITOFARMACO O UN SUPPLEMENTO ALIMENTARE, MA UN ARTICOLO NON ADATTO AL CONSUMO UMANO DESTINATO A CAMPIONATURA SCIENTIFICA E COLLEZIONE.

Svuota
5.90
quantita 100gr 500gr
Azzera selezione
Confronta
SKU: N/A Category:

Descrizione

Viene combinato con schizandra, ginseng e tè come tonico salutare generico ed antietà.

Viene impiegato insieme a limone, mandorle ed altra frutta secca per la produzione di biscotti, creme e dessert salutari.

Medicina convenzionale
Le proprietà antiossidanti, antidepressive, ansiolitiche, antinfiammatorie, antibatteriche, antivirali, antimicotiche, ipolipidiche, ipoglicemiche, dimagranti, gastroprotettive, antiulcera, antitumorali, antietà, afrodisiache, nootrofiche, cardioprotettive, immunostimolanti, energizzanti, oculoprotettive, neuroprotettive, ipotensive e benefiche sulla performance atletica del gojy e dei suoi fitocostituenti sono supportate dalla ricerca scientifica.

Non viene impiegato in medicina convenzionale.

 

Medicina alternativa
Viene indicato in fitoterapia contro diabete, pressione alta, insufficienza circolatoria, febbre, malaria, cancro, disfunzione erettile, esaurimento, tinnito, nervosismo, ipersudorazione, sanguinamento nasale, tosse e disturbi respiratori. Viene applicata come contro tonico per gli occhi per combattere visione offuscata, degenerazione maculare ed altri disturbi della vista.

Viene lodato come tonico rinforzante per muscoli, ossa, sistema vascolare, fegato e reni.

Infuso
-Mettere il goji (opzionale)in polvere in un barattolo con volume triplo d’acqua e sigillarlo.
-Scaldare la mistura fino a che diventi bella calda (40-50C°) e mantenerla fino a 30m.
-Non filtrare i solidi, consumarli insieme all’infuso.
-(Opzionale) Aggiungere miele se si gradisce.

Tintura
-(Opzionale) Congelare un giorno prima il materiale inumidito con acqua (distillata) ed una spruzzatina d’etanolo.
-Mettere il goji in un barattolo sigillabile e aggiungere alcol al 70%.
-Scuotere vigorosamente quanto più spesso (almeno 1 volta al giorno) e lasciare a riposo fino a 2 settimane
-Filtrare e scartare i solidi
-Evaporare l’alcol fino alla gradazione desiderata, si può anche eliminare tutta la parte liquida per ottenere un residuo solido

Marmellata
-Mettere a mollo il goji per 1 ora in una pentola a temperatura ambiente.
-Aggiungere limone e miele, entrambi ad un peso pari a 1/4 di quello del goji utilizzato quindi portare lentamente all’ebollizione.
-Aggiungere agar-agar nella stessa misura di miele e limone e mantenere per 10m appena sotto la temperatura d’ebollizione.
-Lasciar raffreddare la marmellata, quindi frullarla fino alla completa omogeneizzazione e conservala in frigo ben sigillata fino ad 1 settimana.

Descrizione
Classe: Magnoliopsida
Sottoclasse: Asteridae
Ordine: Solanales
Famiglia: Solanaceae
Genere: Lycium
Specie: L. barbarum
Specie: C. × aurantium
Nativo: Asia orientale
Plant Hardiness Zone: 6-9
Il goji (Lycium Barbarum) è una pianta legnosa perenne che cresce fino 3m.
Sviluppa foglie di forma lanceolata lunghe fino a 7cm e larghe la metà, i fiori sono di colore violetto.
Produce una drupa ellipsoidale che misura circa 2cm di diametro, può contenere dai 10 ai 60 semini di colore giallo.

Coltivazione
Il gojy è una pianta tropicale facile da coltivare:
-mettere a mollo i semi in acqua fino a 24h.
-In primavera seppellire superficialmente i semi in un terreno umido, ricco e ben drenante a piena esposizione solare.
-mantenere il terriccio umido fino alla germinazione, richiede di solito poco tempo.
-una volta stabilito non necessita di molte attenzioni.

Le qualità del goji sono note da millenni in Cina. Nell’antico libro “Trattato sulle erbe e le loro proprietà” si elogia la pianta come regolatore dell’equilibrio dei fluidi corporei, rilassante muscolare, rivitalizzante topico della pelle e rinforzante della vista. In un altro libro,”Erbe e cibo curativi” si menzionano le proprietà antinvecchiamento, immunostimolanti, rinforzanti su muscoli e tendini. Appare anche nel “Compedium de Materia Medica”, nel “Libro delle Canzoni” e nell’ “Erbario classico di Shen Nong”.

Il famoso poeta Liu Juncy della dinastia Tang (618-907) ne scrisse ampiamente le lodi nel suo poema, Li Ting erborista dello stesso periodo ne scrive delle proprietà medicinali utili contro impotenza, eiaculazione precoce, infertilità, problemi ai capelli e della minzione. Il famoso fitoterapista Li Shudjun riferisce che gli abitanti del villaggio di Nanchu, che erano soliti cibarsi prevalentemente di gojy, fossero tutti centenari ed in ottima salute.

Il maestro medico ed alchemista Ge Hong della dinastia Jin la raccomanda come rimedio per i disturbi della vista.

Questa bacca, oltre alla longevità, è anche simbolo di bellezza: nel passato le fanciulle delle famiglie più facoltose ne bevevano il succo per sembrare più avvenenti.
Gli uomini lo impiegano invece per stimolare la loro potenza sessuale.

Il glucopiranoside ed altri composti fenolici isolati dalla pianta del gojy hanno dimostrato un forte attività inibitoria diversi batteri e funghi patogeni per l’uomo.

La zeaxantina, un carotenoide di cui le bacche sono ricche, ha forti proprietà antiossidanti e benefiche per gli occhi.

Le bacche di gojy sono formate da 68% carboidrati, 12% proteine, 10% grassi vegetali, 10% fibre; contiene molte vitamine (A, C, B1, B2, E,) e minerali (potassio, magnesio, calcio, ferro, zinco, selenio, manganese e molti altri).

I composti di maggiore rilievo farmacologico sono zeaxantina, beta-carotene,acido linoleico, acido oleico, acido palmitico, acido stearico, criptoxanthin, mutatoxanthina, acido galatturonico, taurina ed acido γ-amminobutirrico, betaina, β-sitosterolo, daucosterolo, scopoletina, acido p-coumarico, liciumide, L-monomentil succinato, miricetina, quercetina, kaempferolo, acido esadecanoico, aicido linoleico, β-elemene, acido miristico, etilesadecanoato, tocoferoli, acido gallico, acido caffeico, acido protocatecuico, acido clorogenico, acido neoclorogenico, cerebrosid, derivati del pirrolo, cicloartenolo, cicloartanolo, gramisterolo, citrostadienolo, etilcolesterolo, isofucosterolo, δ-cadinene, fenetil alcohol, benzil alcohol, linalolo, terpineneolo, solavetivone,ciperone, octenolo, idrossibutanone, acido acetico, esanale, eptenale, metil linoato, liciumine, liciumosidi, aurantiamide acetato, liciumamide, derivati della tiramina, derivati del triptofano, kukoamine, calistegenine, fogomina, deossifogomina, apigenina, acacetina, luteolina, linarina, scopolina, fabiatrina, lignani, antraquinoni, acido vanillico, acido siringico, digupigan A, sugiolo, acido dimorfecolico, acido attadecatrienoico, betaina, colina, liciumine, liciumolidi, whitanolidi, trimetossiflavoni, rutina, quercetin-3-O-soforoside, quercetin-7-O-glucoside-3-O-soforoside, ramnopiranosio, nicotianamina,ipoxanthina, alanina, istidina, prolina, inosine, citidina, uridina, mentolo, limonene, esadecenale, metilbutanale, fitolo, tannini, deidroinonone, rutina, nicotiflorina, isoquercitrina, damascenone, acido salicilico, acido nicotinico, diosgenina e lanosterolo.

La zeaxantina, il beta-carotene e le whitanoline sono i principali composti attivi, ma l’intero fitocomplesso partecipa all’azione terapeutica complessiva.

Effetti antinfiammatori e cardioprotettivi:
Wu, Wen-Bin, et al. “Anti-inflammatory and anti-angiogenic effects of flavonoids isolated from Lycium barbarum Linnaeus on human umbilical vein endothelial cells.” Food & function 3.10 (2012): 1068-1081.
Effetti antidepressivi, ansiolitici, nootrofici ed afrodisiaci:
KARAKAŞ, FATMA PEHLİVAN, et al. “Lycium barbarum L.(goji berry) fruits improve anxiety, depression-like behaviors, and learning performance: the moderating role of sex.” Turkish Journal of Biology 40.4 (2016): 762-771.
Effetti energizzanti e benefici sulla performance atletica:
Jing, Longjun, et al. “Orthogonal test design for optimization of the extraction of polysaccharides from Lycium barbarum and evaluation of its anti-athletic fatigue activity.” Journal of Medicinal Plants Research 3.5 (2009): 433-437.
Effetti antibatterici:
Jin, Z. C., et al. “Antibacterial effects of Lycium barbarum extract.” Inner Mongolia Journal of Medicine 15.4 (1995): 203.
Effetti antimicotici:
Lee, Dong Gun, et al. “Anti-fungal effects of phenolic amides isolated from the root bark of Lycium chinense.” Biotechnology letters 26.14 (2004): 1125-1130.
Effetti antivirali ed immunostimolanti:
Wang, Junmin, et al. “Lycium barbarum polysaccharide inhibits the infectivity of Newcastle disease virus to chicken embryo fibroblast.” International Journal of Biological Macromolecules 46.2 (2010): 212-216.
Effetti antitumorali:
Gan, Lu, et al. “Immunomodulation and antitumor activity by a polysaccharide–protein complex from Lycium barbarum.” International immunopharmacology 4.4 (2004): 563-569.
Effetti antietà:
Yi, Ran, Xiao-min Liu, and Qi Dong. “A study of Lycium barbarum polysaccharides (LBP) extraction technology and its anti-aging effect.” African Journal of Traditional, Complementary and Alternative Medicines 10.4 (2013): 171-174.
Effetti gastroprotettivi ed antiulcera:
Yifang, Zhang, Feng Yi, and Xu Desheng. “Protective Effects of Lycium Barbarum Polysaccharide on Experimental Gastric Ulcer in Rats [J].” China Pharmaceuticals 1 (2011): 009.
Effetti ipotensivi:
Jia, Y. X., et al. “The effect of lycium barbarum polysaccharide on vascular tension in two-kidney, one clip model of hypertension.” Sheng li xue bao:[Acta physiologica Sinica] 50.3 (1998): 309-314.
Effetti ipoglicemici, ipolipidici, dimagranti ed antiossidanti:
Luo, Qiong, et al. “Hypoglycemic and hypolipidemic effects and antioxidant activity of fruit extracts from Lycium barbarum.” Life sciences 76.2 (2004): 137-149.
Effetti neuroprotettivi:
Yu, Man-Shan, et al. “Neuroprotective effects of anti-aging oriental medicine Lycium barbarum against β-amyloid peptide neurotoxicity.” Experimental gerontology 40.8 (2005): 716-727.
Effetti oculoprotettivi:
Zhang, J., et al. “Study on inhibitory effect of lycium pigment on lipopolysaccharide-induced uveitis in rats and its mechanism.” Zhongguo Zhong yao za zhi= Zhongguo zhongyao zazhi= China journal of Chinese materia medica 38.11 (2013): 1778-1782.

L’assunzione di goji è particolarmente controindicata in chi soffre di disturbi della pressione arteriosa, allergie alle solanacee, diabete o durante gravidanza ed allattamento.

L’interazione con anticoagulanti, antipertensivi, antidepressivi e farmaci per il diabete è pericolosa.

Dosi eccessive possono causare nausea e vomito.

 

Tutte le informazioni relative ai nostri prodotti vengono fornite a titolo informativo sulla cultura psiconautica, tribale e scientifica: non vogliono incoraggiare atteggiamenti pericolosi e/o di illegalità.

I termini usati nelle categorie ed i tag non vogliono suggerire l’uso dei prodotti, solo organizzarli in base al loro background storico e alle potenzialità farmacologiche identificate nella letteratura scientifica.

Le preparazioni sono fornite a titolo educativo: non vogliono incoraggiare i clienti a ripeterle, né tantomeno a consumarne i prodotti.

I nostri contenuti non sono stati valutati dalla FDA o da una qualunque figura medica professionale: le possibili applicazioni, indicazioni posologiche ed avvertenze sono descritte solo a scopo educativo, sono speculazioni personali e non costituiscono parere medico.

I prodotti vengono venduti come incensi, sementi da coltivazione, materiale botanico da collezione/esposizione e materiale scientifico da ricerca. Non sono destinati al consumo umano, leggi attentamente termini e condizioni prima di effettuare un eventuale acquisto https://www.visionecurativa.it/termini-e-condizioni/

Informazioni aggiuntive

Peso N/A

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Goji (Lycium Barbarum)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Shop
Sidebar
0 Wishlist
0 Cart

Dovete avere 18 anni per visitare questo sito.

Verificate la vostra età

- -