Akuamma (Picralima Nitida) secca intera

3.90

In Stock

I semi di akuamma (Picralima Nitida) sono ancora poco conosciuti ma si stanno diffondendo sempre di più come analgesico e sedativo sostituto del kratom (ormai illegale in quasi tutto il mondo grazie all’opera della potentissima mafia del metadone).

Gruppi di ricerca hanno identificato vari alcaloidi che agiscono sui recettori oppiacei μ e  κ (akuammidina, akuammicina e pericina), oltre ad altri composti psicoattivi (akuammina, akuammigina, pseudoakuammigina).

Molti ne vantano l’efficacia anche come antidepressivo e sonnifero.

 

Svuota
3.90
forma Intera Tritata In polvere Tintura (artigianale)
quantita 5gr 10gr 25gr 50gr 100gr 125gr 250gr 500gr 50gr di materia prima 100gr di materia prima 250gr di materia prima 500gr di materia prima
Azzera selezione
Confronta

Descrizione prodotto

Gli psiconauti utilizzano principalmente il seme in polvere nelle seguenti dosi modalità e dosaggi indicativi:
-ingerito o incapsulato\ dose lieve 4-5gr \moderata 5-7gr \alta 7-8gr \altissima 8-12gr
-masticato fino all’assorbimento sublinguale\ dose lieve 3-4gr \moderata 4-6gr \alta 6-7gr \altissima 7-11gr
-decotto\ dose lieve 6-7gr \moderata 7-10gr \alta 10-13gr \altissima 13-16gr / (sconsigliato per via della bassa solubilità in acqua)
-tintura\ dose lieve 4-5gr \moderata 5-7gr \alta 7-8gr \altissima 8-12gr

A scopo ricreazionale può essere deludente assunta da sola a dosi moderate: sinergizza perfettamente con molto sostanze incrementando la sedazione e la vulnerabilità fisica, senza inquinare o offuscare l’esperienza mentale.
A dosi altissime l’esperienza sembra diventare simile a quella indotta dal kratom, ma non ci sono molte notizie al riguardo.

Gli psiconauti consigliano di assumerla non prima di un’ora dal momento in cui si va a dormire per scopi oneirogeni.

Sembra essere molto utile anche a lenire i sintomi da astinenza da oppiacei in base ad alcune testimonianze presenti nella rete.

Gli psiconauti la abbinano spesso a kratom o oppiacei come potenziatore.
Per il sollievo da artrite e dolori articolari viene assunta una o due volte al giorno per almeno 4 giorni al fine di ottimizzarne i benefici.
L’effetto si nota dopo 20m fino a 4ore circa se assunto oralmente in base alla dose.
Non sono registrati casi di dipendenza, danni permanenti o morte in letteratura scientifica.

L’akuamma è principalmente un sedativo, ma non altera minimamente lo stato mentale del soggetto.

Gli effetti principali sono abbassamento della pressione, rilassamento muscolare, gradevole torpore fisico e sonnolenza; dipendono dal dosaggio per intensità.

Sinergizza perfettamente con molto sostanze incrementando la sedazione e la vulnerabilità fisica, senza inquinare o offuscare l’esperienza mentale.

Medicina convenzionale
Le proprietà analgesiche, antinfiammatorie, sedative, analgesiche, antibatteriche, ipoglicemiche, antiossidanti, oppioidi, afrodisiache, antitussive, antidiarroiche ed antimalariche anti dell’akuamma sono supportate dalla ricerca scientifica.

Non viene usata in medicina convenzionale.

 

Medicina alternativa
Viene impiegata in fitoterapia per mal di schiena, osteoartrite, mancanza d’appetito, ulcere gastriche, diarrea, costipazione,disturbi della vescica, iperglicemia, diabete, obesità, allergie, mal di testa, neuralgie, come lozione esterna per dare sollievo ed accelerare la guarigione delle ferite.

Nella medicina tradizionale africana si utilizza anche come rimedio per malaria, febbre, indigestione, anemia, patologie epatiche, vene varicose, disturbi oculari e per facilitare il parto.

Decotto
-(Opzionale) Congelare il materiale inumidito con acqua distillata.
-Mettere i semi di akuamma (opzionale)in polvere una pentola con un volume triplo d’acqua (opzionale)distillata.
-Coprire con un coperchio e lasciare infondere appena sotto la temperatura d’ebollizione fino ad 3 ore per la saturazione.
-Filtrare e scartare i solidi,
-(Opzionale) Ripetere tre volte l’infusione ed il filtraggio, riducendo a metà i tempi d’infusione ed unendone alla fine i liquidi puliti risultanti
-(Opzionale) può essere concentrata ulteriormente con l’aiuto di calore per produrre un estratto atto ad essere incapsulato.

Tintura
-(Opzionale) Congelare il materiale inumidito con acqua distillata ed una spruzzatina d’etanolo.
-Mettere i semi di akuamma (opzionale)in polvere in un barattolo sigillabile e aggiungere etanolo della più alta gradazione possibile per un volume di due volte superiore al materiale vegetale.
-Scuotere quanto più spesso possibile (almeno 1 volta al giorno) e lasciare infondere fino a 3 settimane per la saturazione.
-Filtrare e scartare i solidi
-(Opzionale) Può essere concentrata ulteriormente con l’aiuto di un calore debole per produrre un estratto atto ad essere incapsulato.

Descrizione
Descrizione
Ordine: Gentianales
Famiglia: Apocynaceae
Genere: Picralima
Specie: P. nitida
Nativo: Africa
L’akuamma (Picralima Nitida) è un albero tropicale glabro che cresce fino a 35m d’altezza e 60cm di diametro.
Sviluppa foglie opposte, semplici e intere di forma ellittica o oblunghe lunghe fino a 25cm.
Produce delle infiorescenze ombrelliformi di circa 10cm formate da fiori regolari ed ermafroditi di colore giallino.
Il frutto è formato da due follicoli lisci lunghi fino a 20cm ciascuno di colore arancio-giallino che contengono diversi semi.

Coltivazione
L’akuamma è una pianta tropicale molto difficile da coltivare:
-Seminare i semi ad appena 1cm di profondità in un comune terriccio a mezz’ombra leggero, ben drenante e ricco.
-Mantenere umido il terriccio fino alla germinazione.
-Potrebbe essere necessario fare germinare i semi in vasetto e poi trapiantarli se il clima non è abbastanza caldo ed umido, la germinazione avviene dalle 2 alle 6 settimane.
-Teme il freddo e la siccità.

I semi di akuamma sono usati da sempre nella medicina tradizionale del West Africa, soprattutto in Ghana, Costa d’Avorio e Nigeria.

I semi vengono semplicemente polverizzati ed assunti oralmente come analgesico, antidiarroico ed antimalarico.

Un’azienda ospedaliera del Ghana ha prodotto delle capsule da 250mg a base di soli semi di akuamma in polvere e li ha diffusi in tutto il paese dove sono stati ampiamente accettati come analgesici alternativi e più sicuri.
In seguito a quest’evento dei ricercatori hanno analizzato la pianta ed hanno trovato un miscuglio di alcaloidi dalla significativa azione antipiretica, antinfiammatoria ed analgesica.

Molti di questi composti si legano ai recettori oppioidi, il principale (akuammina) viene metabolizzato dopo l’ingestione in una molecola più attiva similmente al kratom (mitraginina > 7-idrossimitraginina).

L’akuamma contiene vari tannini, alcaloidi, polifenoli, glicosidi, saponine, terpenoidi (sabinene, terpinen-4-olo, α-selinene, β-cariofillene, β-selinene, α-terpineolo, α-pinene, cimene, eudesmolo, β-cuvebene, β-pinene e α-umulene), flavonoidi , steroli, esteri degli acidi grassi ed alcoli.

Gli alcaloidi sono in dettaglio: akuammina, pseudoakuammina, akuammidina, akuammicina, akuammigina, pseudoakuammigina, akuammilina, akuammenina, picrafillina, picracina, picralina, picralicina, picratidina, picranitina, burnamina, pericallina e pericina.

La frazione indolica (akuammina, pseudoakuammina, akuammidina, akuammicina, akuammigina, pseudoakuammigina, akuammilina, akuammenina) è principalmente responsabile dell’effetto farmacologico, in particolar modo l’akuammina.

Effetti antinfiammatori ed analgesici:
Duwiejua, M., E. Woode, and D. D. Obiri. “Pseudo-akuammigine, an alkaloid from Picralima nitida seeds, has anti-inflammatory and analgesic actions in rats.” Journal of ethnopharmacology 81.1 (2002): 73-79.
Effetti oppioidi:
Menzies, John RW, et al. “Opioid activity of alkaloids extracted from Picralima nitida (fam. Apocynaceae).” European journal of pharmacology 350.1 (1998): 101-108.
Effetti antiossidanti ed ipoglicemici:
Teugwa, Clautilde Mofor, et al. “Antioxidant and antidiabetic profiles of two African medicinal plants: Picralima nitida (Apocynaceae) and Sonchus oleraceus (Asteraceae).” BMC complementary and alternative medicine 13.1 (2013): 1.
Effetti antibatterici:
Nkere, C. K., and C. U. Iroegbu. “Antibacterial screening of the root, seed and stembark extracts of Picralima nitida.” African Journal of Biotechnology 4.6 (2005): 522.
Effetti afrodisiaci:
Otoo, Lydia F., et al. “Effect of an ethanolic seed extract of Picralima nitida ((Stapf) Th. & H. Durand) on reproductive abilities and developmental indices in rodents.” Journal of Experimental and Integrative Medicine 5.4 (2015): 200-208.
Effetti antinfiammatori, antipiretici, antimalarici:
Ezeamuzie, I. C., et al. “Anti-inflammatory, antipyretic and anti-malarial activities of a West African medicinal plant–Picralima nitida.” African journal of medicine and medical sciences 23.1 (1994): 85-90.
Effetti antidiarroici:
Mabeku, Laure B. Kouitcheu, et al. “Evaluation of antidiarrhoeal activity of the fruit-rind of Picralima nitida (Apocynaceae).” African Journal of Traditional, Complementary and Alternative medicines (AJTCAM) 3.4 (2006): 66-73.
Effetti antitussici e sedativi:
Dapaah, Gabriel. Effect of the ethanol seed extract of Picralima Nitida (STAPF) TH. &H. DURAND) on cough and its complications. Diss. KWAME NKRUMAH UNIVERSITY OF SCIENCE AND TECHNOLOGY, KUMASI, 2016.
Non si conoscono controindicazioni o interazioni farmacologiche pericolose relative ai semi di akuamma.

Non ci sono effetti collaterali di solito.

Non si conoscono i rischi di un’overdose.

Diversamente dai farmaci analgesici convenzionali, non ci sono casi di morte, danni permanenti o dipendenza in letteratura scientifica di cui sia responsabile questa pianta.

 

Tutte le informazioni relative ai nostri prodotti vengono fornite a titolo informativo sulla cultura psiconautica e storico sulla cultura tribale: non vogliono incoraggiare atteggiamenti pericolosi e/o di illegalità.

I termini usati nelle categorie ed i tag non vogliono suggerire l’uso medicinale e ricreazionale dei prodotti, solo organizzarli in base al loro uso storico, scientifico e sociale.

Le ricette sono fornite a titolo scientifico: non vogliono incoraggiare i clienti a ripeterle, né tantomeno a consumarne i prodotti.

I nostri contenuti non sono stati valutati dalla FDA o da una qualunque figura medica professionale: le possibili applicazioni, indicazioni posologiche ed avvertenze sono descritte solo a scopo educativo, sono speculazioni personali e non costituiscono parere medico.

I prodotti vengono venduti come incensi, materiale botanico da collezione e materiale scientifico da ricerca. Non sono destinati al consumo umano.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Akuamma (Picralima Nitida)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I numeri che usavamo per l'assistenza clienti telefonica sono disattivati e non verranno più riattivati. Per comunicare con noi inviateci una mail (visionecurativa@gmail.com) Ritorniamo operativi i 10/12 sperando per allora di avere tutta l'attrezzatura funzionante. Abbiamo in programma una serie di sconti imperdibili da qui alle festività natalizie.

Dovete avere 18 anni per visitare questo sito.

Verificate la vostra età

- -