Curcuma (Curcuma Longa) intera

4.90

In Stock

Una spezia esotica dal colore simile allo zafferano, viene ampiamente utilizzata nella cucina indiana ed ha una lunga tradizione in medicina ayurvedica.

In molti la ritengono una sorta di panacea ma, a causa dell’alta instabilità e della bassissima biodisponibilità orale, non viene considerata valida per nessuna applicazione farmacologica dalla scienza ufficiale.

NON E’ UN FITOFARMACO O UN SUPPLEMENTO ALIMENTARE, MA UN ARTICOLO NON ADATTO AL CONSUMO UMANO DESTINATO AD AROMATERAPIA E COLORAZIONE NON COSMETICA (PELLETTERIA, EDILIZIA, AGRICOLTURA).

Svuota
4.90
forma Intera Tritata In polvere Estratto alcolico
quantita 100g 250g 50g di materia prima 100g di materia prima 250g di materia prima
Azzera selezione
Confronta

Descrizione prodotto

INFORMAZIONI SULL’USO STORICO NELLA MEDICINA AYURVEDICA (NON COSTITUISCONO POSOLOGIA)

PARTE USATA: radice

-ingerita/ 2-12g 
-decotta\ 5- 20g
-tintura 1:1/ 3-15ml

Viene combinata con cardo selvatico, ashwagandha, bacopa, tè e zenzero per stimolare funzione cognitiva.

Viene impiegata insieme a cardamomo, cumino, coriandolo, pepe lungo, pepe nero, aglio, zenzero, cannella, peperoncino, finocchietto selvatico per condire carni e verdure.

Medicina convenzionale
Le proprietà antidepressive, ansiolitiche, sedative, antinfiammatorie, analgesiche, antipiretiche, antiossidanti, antibatteriche, antitumorali, nootropiche e benefiche sulla performance della curcuma sono supportate dalla ricerca scientifica.

Non viene usata nella medicina convenzionale.

 

Medicina alternativa
Viene indicata per artrite, dispepsia, dolore articolare, dolore gastrico, malattia di Crohn, colite ulcerativa, bypass chirurgico, emorragia, diarrea, gas intestinale, inappetenza, ittero, disturbi epatici, infezioni da H. pylori, ulcere gastriche, sindrome dell’intestino irritabile, disturbi alla vescica, colesterolo alto, lichen planus, dermatiti da radiazioni, fatica cronica, mal di testa, bronchite, raffreddore, infezioni polmonari, fibromialgia, lebbra, febbre, disturbi mestruali, prurito, recupero post-operatorio, cancro, depressione, malattia di Alzheimer, uvetite anteriore, diabete, ritenzione idrica, vermi, lupus eritematoso, tubercolosi e disturbi renali.

Esternamente viene applicata per dolore, vesciche, irritazioni, gonfiore, morsi d’insetti, infezioni e periodontite.

Decotto
-Mettere la curcuma (opzionale)in polvere in una pentola con un volume triplo di acqua (opzionale)distillata 
-Lasciare sobbollire appena fino a 30m per la saturazione, aggiungere ulteriore acqua solo se necessario al fine di tenere i solidi ben coperti.
-Filtrare e scartare i solidi
-(Opzionale)Riutilizzare i solidi scartati per un altra cottura.

Tintura
-Mettere la curcuma (opzionale)in polvere in un barattolo sigillabile e aggiungere alcol al 70%.
-Scuotere vigorosamente quanto più spesso (almeno 1 volta al giorno) e lasciare a riposo fino a 3 settimane
-Filtrare e scartare i solidi
-Evaporare l’alcol fino alla gradazione desiderata, si può anche eliminare tutta la parte liquida per ottenere un residuo solido

Frullato
-Mettere in un frullatore una parte di acqua, due di latte di cocco, un cucchiaio di succo di limone, mezzo di curcuma, una banana ed un pizzico di sale.
-Lavorare il composto a varie velocità fino alla completa omogeneizzazione.

Descrizione
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Liliopsida
Ordine: Zingiberales
Famiglia: Zingiberaceae
Genere: Curcuma
Specie: C. longa
Nativo: Asia
Plant Hardiness Zone: 8-11
La curcuma (Curcuma Longa) è un una pianta perenne erbosa che cresce fino a 1m d’altezza, è dotata di rizomi molto ramificati di colore arancione.
Sviluppa della foglie lunghe fino a più di un metro di forma oblunga che si assottiglia verso l’estremità superiore.
Produce delle caratteristiche infiorescenze lunghe fino a 20 cm e contenenti molti fiori; il frutto è una capsula formata da sei compartimenti.

Coltivazione
La curcuma è una pianta tropicale, non tanto semplice da coltivare:
-Mettere un pezzo di radice di curcuma (possibilmente dotato di infiorescenza) in un contenitore pieno di terriccio umido da semina ben drenante e soffice; sigillarlo con una busta e tenerlo lontano al caldo.
-Mantenerlo umido fino alla germinazione
-Seminare i pezzi di radice germogliata in primavera in un terreno leggermente acido e ben drenante a piena esposizione solare a 40 cm l’uno dall’altro,
-Teme il freddo eccessivo e la siccità.

L’origine del nome “curcuma” è incerta, c’è chi crede derivi dal latino “terra merita”.

Il primo uso accertato della radice risale a 4000 anni fa, fra la civiltà vedica in India era conosciuta come spezia e simbolo religioso.
Venne integrata nella medicina Siddha successivamente, si diffuse prima come colorante.

Nelle isole delle Hawaii viene usata da tempo immemore contro le sinusiti, le infezioni all’orecchio e le ulcere gastrointestinali.

Marco Polo descrive la potente azione colorante di questa spezie, che paragona allo zafferano.

La curcuma contiene curcumina, curcumoidi, atlantone, bisdemetossicurcumina, demetossicurcumina, diaril eptanoidi, tumerone, zingiberene, ar-tumerone, ellandrene, cineolo, sabinene, borneolo e vari sesquiterpenoidi; oltre a zuccheri, resine, proteine, vitamine e minerali.

Il principale principio attivo è la curcumina, ma anche gli altri composti contribuiscono all’azione farmacologica.

Effetti antidepressivi:
Yu, Z. F., L. D. Kong, and Y. Chen. “Antidepressant activity of aqueous extracts of Curcuma longa in mice.” Journal of Ethnopharmacology 83.1 (2002): 161-165.
Effetti ansiolitici e sedativi:
Karmakar, Indrajit, et al. “Anxiolytic and CNS depressant activities of methanol extract of Curcuma caesia rhizome.” Pharmacologyonline 2 (2011): 738-47.
Effetti sulla performance:
Al-Sultan, S. I. “The effect of Curcuma longa (turmeric) on overall performance of broiler chickens.” Int. J. Poult. Sci 2.5 (2003): 351-353.
Effetti antiossidanti e dimagranti:
Shon, M. S., and G. N. Kim. “Anti-oxidant and anti-obese activities of turmeric (Curcuma longa L.) extract in 3T3-L1 cells.” Korean J. Aesthet. Cosmetol 12 (2014): 169-175.
Effetti nootropici:
Su, Jian, et al. “Curcuma comosa improves learning and memory function on ovariectomized rats in a long-term Morris water maze test.” Journal of ethnopharmacology 130.1 (2010): 70-75.
Effetti antinfiammatori:
Kuptniratsaikul, Vilai, et al. “Efficacy and safety of Curcuma domestica extracts compared with ibuprofen in patients with knee osteoarthritis: a multicenter study.” Clin Interv Aging 9 (2014): 451-8.
Effetti antitumorali:
Jiang, Jian-Lan, et al. “Identification of antitumor constituents in curcuminoids from Curcuma longa L. based on the composition–activity relationship.” Journal of pharmaceutical and biomedical analysis 70 (2012): 664-670.
Effetti analgesici ed antipiretici:
Neha, S., G. D. Ranvir, and C. R. Jangade. “Analgesic and antipyretic activities of Curcuma longa rhizome extracts in Wister Rats.” Veterinary world 2.8 (2009): 304-306.
Effetti antibatterici ed antiossidanti:
Policegoudra, R. S., et al. “Isolation and characterization of antioxidant and antibacterial compound from mango ginger (Curcuma amada Roxb.) rhizome.” Journal of Chromatography B 852.1 (2007): 40-48.
L’assunzione di curcuma è controindicata in chi soffre disturbi della vescica, malattie emorragiche, diabete, reflusso gastro-esofageo, patologie ormonali, carenza di ferro, prima di un’operazione chirurgica o durante gravidanza ed allattamento.

Non sono note interazioni farmacologiche pericolose.

Gli effetti collaterali principali sono stomaco irritato, nausea, stordimento, diarrea.

Quantità eccessive possono causare tachicardia.

 

Tutte le informazioni relative ai nostri prodotti vengono fornite a titolo informativo sulla cultura psiconautica e storico sulla cultura tribale: non vogliono incoraggiare atteggiamenti pericolosi e/o di illegalità.

I termini usati nelle categorie ed i tag non vogliono suggerire l’uso medicinale e ricreazionale dei prodotti, solo organizzarli in base al loro uso storico, scientifico e sociale.

Le ricette sono fornite a titolo scientifico: non vogliono incoraggiare i clienti a ripeterle, né tantomeno a consumarne i prodotti.

I nostri contenuti non sono stati valutati dalla FDA o da una qualunque figura medica professionale: le possibili applicazioni, indicazioni posologiche ed avvertenze sono descritte solo a scopo educativo, sono speculazioni personali e non costituiscono parere medico.

I prodotti vengono venduti come incensi, materiale botanico da collezione e materiale scientifico da ricerca. Non sono destinati al consumo umano.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Curcuma (Curcuma Longa)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I nuovi ordini sono disattivati, potete incontranci a Sava per l'evento "Piante e popoli". Contiamo di tornare operativi dopo il 5.

Dovete avere 18 anni per visitare questo sito.

Verificate la vostra età

- -