Grespino (Sonchus Oleraceus) fresco

3.90

In Stock

Una pianta molto simile alla lattuga selvatica, secerne un lattice dalla simile composizione chimica che può essere assunto come succedaneo dell’oppio.

E’ utilizzata in alcune ricette tipiche siciliane come i “fagioli con la foglia”, è ricca di vitamine e minerali.

Alcuni esperimenti scientifici hanno validato la tradizionale applicazione terapeutica del grespino nel trattamento dei disturbi gastrici testandone l’azione antinfiammatoria e gastrostimolante.

Svuota
3.90
condizione Secco Fresco
forma Intero Tritato In polvere Resina (artigianale)
quantita 25gr 50gr 100gr 250gr 500gr 50gr di materia prima 100gr di materia prima 250gr di materia prima
Azzera selezione
Confronta

Descrizione prodotto

Gli antichi erboristi utilizzavano principalmente la foglia in polvere nelle seguenti dosi modalità e dosaggi indicativi:
-ingerita o incapsulata dose lieve 10-15gr \moderata 15-25gr \alta 25-35gr \altissima 35-50gr
-infusa \ dose lieve 15-20gr \moderata 20-30gr \alta 30-40gr \altissima 40-45gr
-tintura dose lieve 10-15gr \moderata 15-25gr \alta 25-35gr \altissima 35-50gr
-fumata o vaporizzata (125-150C°)\ non si può consigliare un dosaggio, fumare fino ad ottenere l’effetto desiderato

Oggi il grespino viene più che altro usata in cucina come alimento vegetale nutriente e saporito, le foglie ricche di minerali e vitamine sono molto rinomate nella cucina tradizionale siciliana.

In fitoterapia alternativa viene usato per trattare sintomi d’astinenza dall’oppio, patologie infiammatorie, disturbi gastrici, irregolarità mestruale, asma, tosse, febbre e per stimolare la diuresi.
Esternamente si applica su infiammazioni della pelle e verruche.

Alcuni esperimenti sui topi dimostrano l’attività sul CNS della pianta (analgesica, antidepressiva ed ansiolitica) supportandone il tradizionale impiego come succedaneo della lattuga selvatica.
Ha un altissimo potere antiossidante ed antinfiammatorio.

Viene combinato con la curcuma per la creazione di efficace rimedio naturale contro la dissenteria; con prezzemolo, aglio, olio d’oliva, peperoncino e formaggio nella cucina tipica siciliana.
In fitoterapia viene assunto due volte al giorno per almeno 1 settimana prima di ottenerne i massimi benefici.

Il grespino secerne un lattice molto simile a quello della lattuga selvatica: ha lo stesso potenziale ricreazionale inducendo effetti euforizzanti e sedativi simili all’oppio.

Come per la prima pianta fumare il fogliame è molto blando, conviene limitarsi alla masticazione o alla vaporizzazione di resine e tinture prodotte a partire dalla pianta fresca.

Medicina convenzionale
Le proprietà antibatteriche, antiossidanti, analgesiche, antinfiammatorie, antipiretiche, ansiolitiche, antidepressive, analgesiche, nootropiche, antitumorali, antiossidanti, nefroprotettive, epatoprotettive e benefiche sulle vie aeree del grespino sono supportate dalla ricerca scientifica.

Non viene impiegato in medicina convenzionale.

 

Medicina alternativa
In fitoterapia alternativa viene usato per trattare sintomi d’astinenza dall’oppio, patologie infiammatorie, disturbi gastrici, irregolarità mestruale, asma, tosse, febbre e per stimolare la diuresi.

Esternamente si applica su infiammazioni della pelle e verruche.

Localmente agisce efficacemente su infiammazioni, punture e problemi infiammatori della cute; in più grazie al suo forte aroma tiene alla larga diversi insetti come mosche e zanzare.

Infuso
-Mettere il grespino (opzionale)in polvere in un barattolo con un volume triplo d’acqua (opzionale)distillata calda. Chiudere il barattolo ermeticamente.
-Mettere il barattolo a bagnomaria e mantenere la mistura tiepida fino a 8 ore per la saturazione, scuotendolo spesso.
-Filtrare e scartare i solidi,
-(Opzionale) Ripetere tre volte l’infusione ed il filtraggio, riducendo a metà i tempi d’infusione ed unendone alla fine i liquidi puliti risultanti
-(Opzionale) può essere concentrata ulteriormente con un calore molto debole per produrre un estratto atto alla combustione o ad essere incapsulato.

Tintura
-Mettere il grespino (opzionale)in polvere in un barattolo sigillabile e aggiungere etanolo della più alta gradazione per un volume di due volte superiore al materiale vegetale.
-Scaldare a bagnomaria fino a far diventarie tiepido l’alcohol e mantenere la temperatura fino a 4 ore per la saturazione.
-Filtrare e scartare i solidi
-(Opzionale) Ripetere tre volte l’infusione ed il filtraggio, riducendo a metà i tempi d’infusione ed unendone alla fine i liquidi puliti risultanti
-(Opzionale) Può essere concentrata ulteriormente con l’aiuto di calore molto debole o una ventola per produrre un estratto atto alla combustione o ad essere incapsulato.

Frullato fresco
-Mettere il grespino (opzionale)in polvere in un frullatore con ghiaccio, acqua fresca, zucchero e menta
-Frullare fino alla completa omogenizzazione del composto
-Consumare mentre è ancora freddo.

Descrizione
Famiglia: Asteraceae
Sottofamiglia: Cichorioideae
Tribù: Cichorieae
Sottotribù: Hyoseridinae
Genere: Sonchus
Specie: S. oleraceus
Nativo: Nord Africa, Europa, Asia Occidentale
Plant Hardiness Zone: 6-10
Il grespino (Sonchus Oleraceus) è una pianta erbosa biennale che cresce fin a 1,2m e secerne un lattice bianco se tagliata.
Sviluppa delle foglie lanceolate col bordo seghettato.
Produce delle infiorescenze composte da più fiori gialli.

Coltivazione
Il grespino è una pianta comune molto semplice da coltivare:
-In primavera pressare lievemente i semi in un terreno ricco, umido e ben drenante a piena esposizione solare.
-Mantenere umido il terriccio fino alla germinazione.
-Non necessita di cure particolari.

Il nome scientifico del genere, Sonchus, è un riferimento in greco antico per lo stelo cavo della pianta; mentre oleraceus si riferisce al buon sapore.

E’ stato impiegato nel passato come succedaneo del tarassaco con le stesse indicazione, è un rinomato antinfiammatorio naturale particolarmente efficace contro acidità e disturbi gastrici.

Il lattice fresco è molto simile a quello della lattuga selvatica e, allo stesso modo, è stato impiegato con successo nel trattamento di insonnia, ansia, dolore e sintomi d’astinenza da oppio.

Oggi il grespino viene più che altro usata in cucina come alimento vegetale nutriente e saporito, le foglie ricche di minerali e vitamine sono molto rinomate nella cucina tradizionale siciliana.

Alcuni esperimenti sui topi dimostrano l’attività sul CNS della pianta (analgesica, antidepressiva ed ansiolitica) supportandone il tradizionale impiego come succedaneo della lattuga selvatica.
E’ un potente antiossidante ed antibatterico in base ad alcune evidenze sperimentali.
Studi recenti effettuati su cavie di laboratorio hanno rivelato l’alto potenziale protettivo del grespino spinoso (che ha una composizione chimica molto simile al grespino comune) per la salute di cervello, vie aeree, urinarie e fegato identificandolo come un tonico salutare naturale ad ampio spettro.

Alcune testimonianze presenti sulla rete sembrano indicare che il lattice fresco del grespino è ancora più potente di quello della lattuga selvatica.

Il grespino contiene acido stearico, acido palmitico, colina, acido tartarico, sonchusidi, glucozaluzanina, macrocliniside, crepiaside, picrisidi, acido metossifenilacetico, luteolina, apigenina, quercetina, glicosidi, steroidi, tannini, composti fenolici, cumarine, tannini e flavonoidi.

E’ ricco di vitamine (A, B1, B2, B3, C) e minerali (calcio, fosforo, ferro).

I composti attivi sul CNS sono i glicosidi sesquiterpenici (sonchusidi, glucozaluzanina, macrocliniside, crepiaside, picrisidi).

Effetti ansiolitici:
Vilela, Fabiana Cardoso, Roseli Soncini, and Alexandre Giusti-Paiva. “Anxiolytic-like effect of Sonchus oleraceus L. in mice.” Journal of ethnopharmacology 124.2 (2009): 325-327.
Effetti antidepressivi:
Vilela, Fabiana Cardoso, et al. “Antidepressant-like activity of Sonchus oleraceus in mouse models of immobility tests.” Journal of medicinal food 13.1 (2010): 219-222.
Effetti antiossidanti ed antibatterici:
Jimoh, Florence O., and Adeolu A. Adedapoand Anthony J. Afolayan. “Comparison of the nutritive value, antioxidant and antibacterial activities of Sonchus asper and Sonchus oleraceus.” Records of Natural Products 5.1 (2011): 29.
Effetti nefroprotettivi:
Khan, Rahmat Ali, et al. “Prevention of CCl 4-induced nephrotoxicity with Sonchus asper in rat.” Food and Chemical Toxicology 48.8 (2010): 2469-2476.
Effetti epatoprotettivi:
Khan, Rahmat A., et al. “Hepatoprotective activity of Sonchus asper against carbon tetrachloride-induced injuries in male rats: a randomized controlled trial.” BMC complementary and alternative medicine 12.1 (2012): 90.
Effetti sulle vie aeree
Khan, Rahmat Ali, Muhammad Rashid Khan, and Sumaira Sahreen. “Protective effect of Sonchus asper extracts against experimentally induced lung injuries in rats: A novel study.” Experimental and toxicologic pathology 64.7 (2012): 725-731.
Effetti nootropici:
Mohammadi, Saeed. “Effects of Sonchus asper Extract on Diabetes-induced Learning and Memory Impairment in Rats.”
Effetti antinfiammatori ed antipiretici:
Vilela, Fabiana C., et al. “Anti-inflammatory and antipyretic effects of Sonchus oleraceus in rats.” Journal of ethnopharmacology 127.3 (2010): 737-741.
Effetti analgesici:
Vilela, Fabiana Cardoso, et al. “Evaluation of the antinociceptive activity of extracts of Sonchus oleraceus L. in mice.” Journal of ethnopharmacology 124.2 (2009): 306-310.
Effetti antitumorali:
Huyan, Ting, et al. “Anti-tumor effect of hot aqueous extracts from Sonchus oleraceus (L.) L. and Juniperus sabina L–Two traditional medicinal plants in China.” Journal of ethnopharmacology 185 (2016): 289-299.

Non si conoscono controindicazioni per l’assunzione di grespino.

Non ci sono effetti collaterali di solito.

L’overdose non è pericolosa.

Non ci sono casi di dipendenza, danni permanenti o morte in letteratura scientifica relativi al consumo di questa pianta.

 

Tutte le informazioni relative ai nostri prodotti vengono fornite a titolo informativo sulla cultura psiconautica e storico sulla cultura tribale: non vogliono incoraggiare atteggiamenti pericolosi e/o di illegalità.

I termini usati nelle categorie ed i tag non vogliono suggerire l’uso medicinale e ricreazionale dei prodotti, solo organizzarli in base al loro uso storico, scientifico e sociale.

Le ricette sono fornite a titolo scientifico: non vogliono incoraggiare i clienti a ripeterle, né tantomeno a consumarne i prodotti.

I nostri contenuti non sono stati valutati dalla FDA o da una qualunque figura medica professionale: le possibili applicazioni, indicazioni posologiche ed avvertenze sono descritte solo a scopo educativo, sono speculazioni personali e non costituiscono parere medico.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Grespino (Sonchus Oleraceus)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In attesa di alcune importanti forniture Visione Curativa va in pausa fino al 27/01. Gli ordini già pagati ( e i contrassegni inoltrati) verranno regolarmente spediti.

Dovete avere 18 anni per visitare questo sito.

Verificate la vostra età

- -