5.90

In Stock

Imponente albero ornamentale dal legno pregiato, molto ricercato per la produzione di strumenti musicali.

I fiori aromatici sono una ricca fonte di flavonoidi e composti benzodiazepinici neuroattivi, vantano una lunga tradizione in medicina popolare.

NON E’ UN FITOFARMACO O UN SUPPLEMENTO ALIMENTARE, MA UN ARTICOLO NON ADATTO AL CONSUMO UMANO DESTINATO AD AROMATERAPIA E COLLEZIONE.

Svuota
5.90
condizione Secco Fresco
parte Infiorescenza
forma Intero Tritato In polvere Estratto alcolico
quantita 25g 100g 250g 50g di materia prima 100g di materia prima 250g di materia prima
Azzera selezione
Confronta

Descrizione

INFORMAZIONI SULL’USO STORICO IN MEDICINA POPOLARE (NON COSTITUISCONO POSOLOGIA)

PARTE USATA: foglia, infiorescenza

-infusa\ 2-10g
-tintura 1:1\ 1-5ml
– fumata o vaporizzata (190-220C°)\ 

Viene combinato con partenio e betonica comune per trattare mal di testa e tensione eccessiva.

Nella medicina popolare veniva assunto una o due volte al giorno per almeno 2 settimane prima di percepirne appieno i benefici.

Gli effetti del tiglio a dosi leggere e moderate sono significativi ma gentili: leggero rilassamento, allentamento dello stress, eliminazione del senso di ansia, leggero miglioramento dell’umore, rilassamento muscolare e leggera sonnolenza.

Ad alte dosi l’effetto diventa più simile ad un benzodiazepinico.

Medicina convenzionale
Le proprietà antidepressive, analgesiche, sedative, stimolanti, antinfiammatorie, ipotensive, antibatteriche, antitumorali, antimicotiche ed antiossidanti del tiglio e dei suoi fitocostituenti sono supportate dalla ricerca scientifica.

E’ stato approvato dalla Commissione E Tedesca per il trattamento di raffreddore, tosse, insonnia e disturbi urologici.

 

Medicina alternativa
Viene indicato contro insonnia, nervosismo, batteri, dolore generico, funghi, tumori, depressione, infiammazioni, spasmi, raffreddore, congestioni respiratorie, virus influenzali, disturbi del battito cardiaco, indigestione, ritenzione idrica, ipertensione, costipazione, debolezza uterina e per stimolare la guarigione delle ferite.

Infusione fredda
-Mettere il tiglio (opzionale)in polvere in recipiente sigillabile con un volume triplo d’acqua (opzionale)distillata.
-Lasciare infondere fino a 3 giorni in frigo, scuotendo la soluzione quanto più vigorosamente e spesso possibile.
-Filtrare e scartare i solidi
-(Opzionale) Riutilizzare i solidi scartati per un altra infusione

Infuso
-Mettere il tiglio (opzionale)in polvere in un barattolo sigillabile con volume doppio d’acqua (opzionale)distillata molto calda ma non bollente.
-Chiudere ermeticamente il barattolo e lasciare infondere finchè non diventa tiepido, si può anche avvolgere nell’alluminio per rallentare il raffreddamento
-Filtrare i solidi
-(Opzionale) Riutilizzare i solidi scartati per un altra infusione

Tintura
-Mettere il tiglio (opzionale)in polvere in un barattolo sigillabile e aggiungere etanolo al 70% per un volume di due volte superiore al materiale vegetale.
-Scuotere quanto più spesso (almeno 1 volta al giorno) e mantenere in infusione fino a 2 settimane per la saturazione.
-Evaporare l’alcol fino alla gradazione desiderata, si può anche eliminare tutta la parte liquida per ottenere un residuo solido

Descrizione
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Malvales
Famiglia: Tiliaceae
Genere: Tilia
Specie T. cordata
Nativo: Europa
Plant Hardiness Zone: 4-6
Il tiglio (Tilia platyphyllos) è un albero molto ramificato che cresce fino a 40m d’altezza, sviluppandosi passa da un colore rossastro al grigio scuro.
E’ dotato di foglie alternate semplici di forma ovale, dai margini serrati che superano anche i 10cm di larghezza.
Produce fiori giallini molto piccoli e fragranti, di forma oblunga che si raggruppano in infiorescenze a 3 o a 4.
Il frutto è una drupa piccola e rotonda protetta da un guscio legnoso.

Coltivazione
Il tiglio è una albero robusto, non difficile da coltivare:
-Mettere i semi in un vasetto con un miscuglio appena umido di terreno per vasi ben drenante e sabbia fina; sigillare il recipiente con una busta di plastica.
-Mantenere in un posto tiepido (sopra i 20 C°) per almeno 16 settimane.
-Metterlo in frigo o in qualunque posto freddo (non più di 4C°) fino a 16 settimane, alla fine di questo periodo dovrebbero iniziare a germinare.
-Piantare i semi in un comune terriccio ricco e ben drenante a piena esposizione solare, mantenere il terreno appena umido e libero dalle erbacce.
-Non necessita di cure particolari una volta adulto.

Il tiglio vive fino a più di 1000 anni, era conosciuto già dagli antichi Greci come simbolo di speranza, purezza ed innocenza.
La leggenda della ninfa Phylira (personaggio mitologico dell’antica Ellade) narra che questa fu trasformata per pietà in tiglio dagli dei, non sopportando di rimanere fra gli umani [1].
Gli Slavi credevano che proteggesse contro gli spiriti maligni, i fulmini ed i temporali; organizzavano le corti aristocratiche, i consigli di guerra, le danze rituali e i sacrifici sotto a questo albero.
I cristiani lo associavano al culto della vergine Maria.

Il legno di tiglio è molto pregiato: ed è stato impiegato da prima del Medioevo per la produzione di archi, scudi, strumenti musicali, intagli ed altri oggetti [2].
Inoltre i fiori venivano consumati sotto forma di infuso per espellere il muco e ridurre la febbre; facilitare la diuresi e contrastare problemi urinari; combattere i disturbi gastrici e la nausea; regolarizzare il ritmo cardiaco; contrastare mal di testa, dolori articolari, spasmi muscolari e nervosismo; alleviare i sintomi di cellulite, edemi ed altre patologie della pelle; abbassare la pressione arteriosa.
Era considerato anche un rimedio miracoloso per l’epilessia.

Nella medicina popolare austriaca si usa come rimedio per disturbi respiratori, febbre ed influenza.

Nella medicina popolare Ungherese l’infuso di fiori di tiglio serve a promuovere la sudorazione in caso di raffreddore, tosse e catarro.
Ci fanno anche delle candele medicinali per alleviare la tosse [3].

Nella medicina popolare polacca viene consumato come rimedio per nervosismo, insonnia, tensione muscolare, isteria ed ipocondria [4].

Nella medicina pediatrica tedesca veniva combinato con corteccia di salice, buccia d’arancia amara, foglia di menta piperita, fiori di olmaria e camomilla per preparare un te diaforetico per il trattamento dell’influenza nei bambini [5].

ANSIOLITICO, SONNIFERO, SEDATIVO, ANTIDEPRESSIVO
L’infiorescenza di tiglio contiene dei flavonoidi non identificati dotati di alta affinità per i recettori delle benzodiazepine, le concentrazioni di questi composti sono troppo basse perchè i dosaggi tradizionali siano efficaci in acuto.
Tuttavia sembra che l’assunzione cronica possa incrementare nel tempo i livelli di benzodiazepine nel cervello con conseguente modulazione dell’omeostasi dello stesso [6].

L’estratto di Tilia platyphyllos ha incrementato la durata del sonno indotto dalla ketamina nei ratti, mostrando un significativo effetto ansiolitico anche ai bassi dosaggi [7].
Anche in altri esperimenti ha ridotto locomozione e migliorato il tono dell’umore [8].

Il meccanismo responsabile potrebbe essere analogo a quello della Tilia tomentosa: i fitocostituenti agiscono sulle sinapsi ippocampali gabaergiche inibendo l’eccitabilità della rete attraverso il rafforzamento degli output inibitori, mimando in questo modo l’azione di un agonista dei recettori GABA-A e delle benzodiazepine [9].
Potrebbe anche essere coinvolta la trasmissione serotoninergica come in Tilia americana, i cui estratti sono attivi su 5HT1a [10].

Il tiliroside, il principale flavonoide glicosidico contenuto nelle infiorescenze di Tilia plathyphyllos, ha dimostrato effetti antidepressivi e sedativi in alcuni modelli animali [11].
Il beta-fitosterolo ed alcuni acidi grassi non ben identificati presenti nelle infiorescenze del tiglio sembrano contribuire all’azione ansiolitica e sedativa manifestando effetti simili al diazepam nei topi [12].
Anche i composti aromatici dell’olio essenziale hanno indotto effetti depressivi sulla motilità delle cavie [13].
Inoltre in fiori, foglie e fusti di Tilia platyphyllos sono stati identificati diversi alcaloidi piperidinici e pirrolici dalla farmacologia ancora ignota che potrebbero evocare un qualche effetto centrale [14].

ANTICOLINESTERASICO
Le frazioni alcaloidali presenti nelle infiorescenze hanno potenziato le contrazioni della trachea dei murini indotte dall’aceticolina del 30% similmente alla galantamina, noto farmaco anti-Alzheimer [15].

ANTICONVULSIVANTE
Un estratto metanolico a base di parte aerea fiorita di tiglio ha protetto i topi dalle convulsioni indotte da picrotossina e pentilentetrazolo [16].

IPOLIPIDICO
Estratti a base di Tilia platyphyllos sono si sono dimostrati tra i preparati vegetali più potenti nell’inibizione della lipasi pancreatica, potrebbero inibire l’assorbimento dei grassi dalla dieta [17].

IPOTENSIVO, IPOGLICEMICO
Da esperimenti in vitro si è visto che i fiori di tiglio sono potenti inibitori di α-glucosidasi (100% alla dose di 2.5 mg, 75%, a 0.5 mg di fiore secco) e α-amilasi (71% a 25 mg).
I ricercatori ipotizzano possa avere potenziali applicazioni nella prevenzione di ipoglicemia ed ipertensione associate al diabete di tipo 2 [18].

ANTITUMORALE, ANTINFIAMMATORIO
Estratti idroalcolici a base di Tilia playphyllos hanno mostrato un poteziale antiossidante, antinfiammatorio ed antitumorale superiore rispetto a quelli di Equisetum giganteum.
In alcuni esperimenti sono risultati attivi su cancro al seno, ai polmoni carcinoma epatocellulare e cervicale senza mostrare effetti citotossici [19].
Un altro estratto ha potenziato l’espressione genica di caspasi 3 e 9, iniziatrice e esecutiva dell’apoptosi rispettivamente, inibendo la crescita dei tumori alle ghiandole mammarie nei cani  (CF41.Mg) [20].

ANTIOSSIDANTE, EPATOPROTETTIVO
L’infuso a base di fiori di tiglio ha protetto il fegato dei ratti dai danni ossidativi da etanolo riducendo l’ossidazione lipidica o inibendo la produzione di radicali liberi [21].

TOSSICITA’
Estratti idroalcolici a base di fiori di tiglio sono risultati sicuri nei modelli animali anche cronici [22].
Le tisane sono state impiegate anche in geriatria e pediatria dai 4 anni in su senza collaterali di nessun tipo se si escludono le reazioni allergiche [23].

Il tiglio contiene

alcaloidi: tiliine, tiliamine, tilacetine;

composti fenolici: acido protocatecuico, acido caffeico, acido 5-O-caffeoilquinico, acido cumarico, acido quinico, acido clorogenico, acido gallico, acido ferulico, acido idrossibenzoico, acido siringico, miricetina, catechina, epicatechina, rutina, quercetina, quercitrina, isoquercitrina, iperoside, tiliroside, eriodictiolo, naringenina, apigenina, frassina, proantiocianidine, campferolo e derivati glicosidici.

Le infiorescenze di Tilia platyphyllos hanno un contenuto di alcaloidi superiore rispetto al selvatico (Tilia cordata) più comunemente impiegato, sono presenti anche nelle foglie e nei fusti ma a concentrazioni più basse [14].

1)Barnes, J., L. A. Anderson, and J. D. Phillipson. “Herbal medicine.(3rdedn) London.” (2007): 1.

2)Praciak, A., et al. “The CABI encyclopedia of forest trees (CABI, Oxfordshire, UK).” (2013).

3)Augustin, B., et al. “Magyar Gyógynövények [Hungarian Herbal Drugs.” New Delhi: Ministry of Agriculture (1948): 299-300.

4)Ożarowski, Aleksander, Jan Łańcucki, and Krystyna Gąsiorowska. Leki roślinne: informator. Zjednoczenie Przemysłu Zielarskiego Herbapol, 1978.

5)Blumenthal, Mark. “The complete German commission E monographs.” Therapeutic guide to herbal medicines (1999).

6)Medina, J. H., et al. “Benzodiazepine-like molecules, as well as other ligands for the brain benzodiazepine receptors, are relatively common constituents of plants.” Biochemical and biophysical research communications 165.2 (1989): 547-553.

7)Rezaie, A., et al. “Study of sedative preanaesthetic and anxiolytic effects of herbal extract of Tilia platyphyllos scop in comparison with diazepam in the rat.” Veterinary Clinical Pathology The Quarterly Scientific Journal 5.1 (17) Spring (2011): 1051-1058.

8)Carrillo Bello, Cynthia del Pilar, and Rocio Paola Hurtado Carranza. “Efecto del infuso de tilia platyphyllos sobre la actividad locomotora y emocional en mus musculus var. albinus.”.” (2013).

9)Allio, Arianna, et al. “Bud extracts from Tilia tomentosa Moench inhibit hippocampal neuronal firing through GABAA and benzodiazepine receptors activation.” Journal of ethnopharmacology 172 (2015): 288-296.

10)Aguirre-Hernández, Eva, et al. “Anxiolytic and sedative-like effects of flavonoids from Tilia americana var. mexicana: GABAergic and serotonergic participation.” Salud mental 39.1 (2016): 37-46.

11)Chávez-Morales, Yadid, et al. “Effect of Standardized Fractions and Tiliroside from Leaves of Tilia americana on Depression Tests in Mice.” Iranian journal of pharmaceutical research: IJPR 18.4 (2019): 1931.

12)Aguirre-Hernández, Eva, et al. “Bioactivity-guided isolation of β-sitosterol and some fatty acids as active compounds in the anxiolytic and sedative effects of Tilia americana var. mexicana.” Planta medica 73.11 (2007): 1148-1155.

13)Buchbauer, G., L. Jirovetz, and W. Jäger. “Passiflora and lime-blossoms: motility effects after inhalation of the essential oils and of some of the main constituents in animal experiment.” Archiv der Pharmazie 325.4 (1992): 247-248.

14)Symma, Nico, et al. “Novel Piperidine and 3, 4-dihydro-2H-pyrrole Alkaloids from Tilia platyphyllos and Tilia cordata Flowers.” Planta Medica (2021).

15)Hake, Alexander, et al. “Alkaloids from Lime Flower (Tiliae flos) Exert Spasmodic Activity on Murine Airway Smooth Muscle Involving Acetylcholinesterase.” Planta Medica (2021).

16)Heidari, Mahmoud Reza. “The effects of Tilia platphyllos scop. extract on seizure induced by picrotoxin and pentylentetrazole in mice.” Journal of Pharmaceutical & Health Sciences 1.1 (2012): 17-24.

17)Slanc, Petra, et al. “Screening of selected food and medicinal plant extracts for pancreatic lipase inhibition.” Phytotherapy Research: An International Journal Devoted to Pharmacological and Toxicological Evaluation of Natural Product Derivatives 23.6 (2009): 874-877.

18)Ranilla, Lena Galvez, et al. “Phenolic compounds, antioxidant activity and in vitro inhibitory potential against key enzymes relevant for hyperglycemia and hypertension of commonly used medicinal plants, herbs and spices in Latin America.” Bioresource technology 101.12 (2010): 4676-4689.

19)Jabeur, Inés, et al. “Contribution of the phenolic composition to the antioxidant, anti-inflammatory and antitumor potential of Equisetum giganteum L. and Tilia platyphyllos Scop.” Food & function 8.3 (2017): 975-984.

20)Mostahsan, Z., and P. Mortazavi. “The effects of Tilia (Tilia plathyphyllos) extract on gene expression of caspase 3 and caspase 9 in canine mammary gland cancer cell line (CF41. Mg).” Veterinary Clinical Pathology The Quarterly Scientific Journal 13.1 (49) Spring (2019): 1-14.

21)Yayalacı, Yakup, Ismail Celik, and Bedia Batı. “Hepatoprotective and antioxidant activity of linden (Tilia platyphyllos L.) infusion against ethanol-induced oxidative stress in rats.” The Journal of membrane biology 247.2 (2014): 181-188.

22)Ferreira, Tiago, et al. “Toxicological and anti-tumor effects of a linden extract (Tilia platyphyllos Scop.) in a HPV16-transgenic mouse model.” Food & Function 12.9 (2021): 4005-4014.

23)Chinou, Ioanna. “Assessment report on Tilia cordata Miller, Tilia platyphyllos Scop., Tilia x vulgaris Heyne or their mixtures, flos.” European Medicines Agency/Science Medicines Health (2012).

L’assunzione di tiglio è particolarmente controindicata in chi soffre di patologie cardiache o durante gravidanza ed allattamento.

L’interazione col litio è pericolosa.

Non sono noti effetti collaterali, ma può causare reazioni allergiche in alcuni casi.

 

Tutte le informazioni relative ai nostri prodotti vengono fornite a titolo informativo sulla cultura psiconautica, tribale e scientifica: non vogliono incoraggiare atteggiamenti pericolosi e/o di illegalità.

I termini usati nelle categorie ed i tag non vogliono suggerire l’uso dei prodotti, solo organizzarli in base al loro background storico e alle potenzialità farmacologiche identificate nella letteratura scientifica.

Le preparazioni sono fornite a titolo educativo: non vogliono incoraggiare i clienti a ripeterle, né tantomeno a consumarne i prodotti.

I nostri contenuti non sono stati valutati dalla FDA o da una qualunque figura medica professionale: le possibili applicazioni, indicazioni posologiche ed avvertenze sono descritte solo a scopo educativo, sono speculazioni personali e non costituiscono parere medico.

I prodotti vengono venduti come incensi, sementi da coltivazione, materiale botanico da collezione/esposizione e materiale scientifico da ricerca. Non sono destinati al consumo umano, leggi attentamente termini e condizioni prima di effettuare un eventuale acquisto https://www.visionecurativa.it/termini-e-condizioni/

Informazioni aggiuntive

Peso N/A

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Tiglio (Tilia platyphyllos)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Shop
Sidebar
0 Wishlist
0 Cart
Tiglio (Tilia platyphyllos)
5.90 Scegli

Dovete avere 18 anni per visitare questo sito.

Verificate la vostra età

- -