0.90

In Stock

Dai fiori rosa grandi ed appariscenti, la malva regina è una robusta pianta ornamentale ma anche un ottimo sostituto della malva.

Ha  fitocomplesso molto simile e viene impiegata con le stesse applicazioni.

NON E’ UN FITOFARMACO O UN SUPPLEMENTO ALIMENTARE, MA UN ARTICOLO NON ADATTO AL CONSUMO UMANO DESTINATO AD AROMATERAPIA E COLLEZIONE.

Svuota
0.90
condizione Fresco Secco
parte Fiore Seme
forma Intero Estratto alcolico
quantita 25g 100g 250g 50g di materia prima 100g di materia prima 250g di materia prima Circa 10 semi Circa 25 semi Circa 50 semi
Azzera selezione
Confronta

Descrizione

INFORMAZIONI SULL’USO STORICO IN MEDICINA POPOLARE (NON COSTITUISCONO POSOLOGIA)

PARTE USATA: fiori e foglie

-ingerite/ 1-3g
-decotte\ 5-15g
-tintura 1:1/ 3-10ml

Ha una concentrazione di mucillagini anche superiore alla malva comune.

Medicina convenzionale
Le proprietà antibatteriche [3], antimicotiche [3] e antiossidanti [3] della malva regina e dei suoi fitocostituenti sono supportate dalla ricerca scientifica.

Non viene usata nella medicina convenzionale.

 

Medicina alternativa
Viene usata come succedaneo della malva con simili applicazioni.

Veniva applicato localmente per trattare bruciature, distorsioni ed altri dolori articolari.

Decotto
-(Opzionale) Congelare un giorno prima il materiale inumidito con acqua (distillata) per indebolire le pareti cellulari.
-Mettere la malva regina (opzionale)in polvere in una pentola con un volume triplo di acqua (opzionale)distillata.
-Lasciare sobbollire appena con il coperchio fino a 30m per la saturazione, aggiungere ulteriore acqua solo se necessario al fine di tenere i solidi ben coperti.
-Filtrare e scartare i solidi
-(Opzionale)Riutilizzare i solidi scartati per un altra cottura.

Tintura
-(Opzionale) Congelare un giorno prima il materiale inumidito con acqua (distillata) ed una spruzzatina d’etanolo.
-Mettere la malva regina (opzionale)in polvere in un barattolo sigillabile e aggiungere alcol al 50%.
-Scuotere vigorosamente quanto più spesso (almeno 1 volta al giorno) e lasciare a riposo fino a 2 settimane
-Filtrare e scartare i solidi
-Evaporare l’alcol fino alla gradazione desiderata, si può anche eliminare tutta la parte liquida per ottenere un residuo solido

Descrizione
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Malvales
Famiglia: Malvaceae
Genere: Malva
Specie: M. trimestris
Nativo: Mediterraneo
Plant Hardiness Zone: 8-10
La malva regina (Malva trimestris) è pianta erbosa annuale che cresce fino a 120 cm d’altezza.
Sviluppa delle foglie con un margine serrato molto simili a quelle della malva, ma più spesse e ruvide.
I fiori sono molto appariscenti, di colore rosa.

Coltivazione
La malva regina è una pianta estremamente robusta, molto semplice da coltivare:
-Pressare lievemente i semi in un comune terriccio da vaso umido.
-Coprire con una busta di plastica e tenere lontano dal calore eccessivo per due settimane.
-Non necessità di cure particolari, non teme caldo o freddo

Il decotto e l’infuso a base di parte aerea di malva regina veniva impiegato in Sicilia per il trattamento di infiammazioni del cavo orale ed indigestione.
Localmente si applicava sotto forma di pasta per la maturazione e la guarigione delle fistole [1].
Le foglie venivano anche consumate previa cottura, l’alto contenuto di mucillagini le rende sgradevoli ai più.

Nel comune di Santarém in Portogallo il decotto di malva regina viene consumato contro infezioni, infiammazioni, ferite interne, parassiti intestinali, costipazione e dolori di varia natura. Viene anche impiegato localmente su ferite, distorsioni, emerroidi ed infezioni oculari [2].

Come la malva comune questa specie ha un alto contenuto di zuccheri mucillaginosi che a contatto con la faringe si sciolgono in un gel protettivo.
Viene impiegata con le stesse applicazioni ma c’è un solo studio a supportare le sue proprietà.

 ANTIBATTERICO, ANTIMICOTICO, ANTIOSSIDANTE

Un estratto a base di fiori secchi di malva regina si è dimostrato attivo su Staphylococcus aureus, Staphylococcus epidermidis, Pseudomonas aeruginosa, Escherichia coli, Enterobacter cloacae, Klebsiella pneumoniae, Candida albicans, tropicalis e glabrata con valori MIC che andavano da 2.75 a 4.20 mg/mL.

Inoltre ha mostrato una notevole azione antiossidante [3].

La malva regina contiene

acidi fenolici: acido cumarico, acido caffeico, acido idrossibenzoico, acido protocatecuico, acido gallico, acido vanillico, acido isovanillico, acido siringico, acido ellagico, acidi clorogenici;

flavonoidi: campferolo;

glicosidi: isoquercetina, quercitrina, rutoside, luteolin-7-glucoside, isoarmnetin-3-glucoside.

1)Tuttolomondo, Teresa, et al. “Ethnobotanical investigation on wild medicinal plants in the Monti Sicani Regional Park (Sicily, Italy).” Journal of Ethnopharmacology 153.3 (2014): 568-586.

2)Gaspar, Natália, et al. “Ethnobotany in the center of Portugal (Santarém).” Natural products in the new millennium: prospects and industrial application. Springer, Dordrecht, 2002. 271-284.

3)Skalicka-Woźniak, Krystyna, et al. “Chemical constituents of Lavatera trimestris L.–antioxidant and antimicrobial activities.” Zeitschrift für Naturforschung C 62.11-12 (2007): 797-800.

L’assunzione di malva regina è particolarmente controindicata durante gravidanza ed allattamento.

Non si conoscono interazioni farmacologiche pericolose o effetti collaterali.

Le quantità eccessive possono indurre diarrea e disturbi gastrici.

 

Tutte le informazioni relative ai nostri prodotti vengono fornite a titolo informativo sulla cultura psiconautica, tribale e scientifica: non vogliono incoraggiare atteggiamenti pericolosi e/o di illegalità.

I termini usati nelle categorie ed i tag non vogliono suggerire l’uso dei prodotti, solo organizzarli in base al loro background storico e alle potenzialità farmacologiche identificate nella letteratura scientifica.

Le preparazioni sono fornite a titolo educativo: non vogliono incoraggiare i clienti a ripeterle, né tantomeno a consumarne i prodotti.

I nostri contenuti non sono stati valutati dalla FDA o da una qualunque figura medica professionale: le possibili applicazioni, indicazioni posologiche ed avvertenze sono descritte solo a scopo educativo, sono speculazioni personali e non costituiscono parere medico.

I prodotti vengono venduti come incensi, sementi da coltivazione, materiale botanico da collezione/esposizione e materiale scientifico da ricerca. Non sono destinati al consumo umano, leggi attentamente termini e condizioni prima di effettuare un eventuale acquisto https://www.visionecurativa.it/termini-e-condizioni/

Informazioni aggiuntive

Peso N/A

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Malva regina (Malva trimestris)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Shop
Sidebar
0 Wishlist
0 Cart
Malva regina (Malva trimestris)
0.90 Scegli

Dovete avere 18 anni per visitare questo sito.

Verificate la vostra età

- -