parietaria fresca

0.90

In Stock

Di solito considerata erbaccia povera ed infestante, è il più potente diuretico naturale.

Viene anche usata da secoli contro l’artrite ed altri dolori muscolari ad origine infiammatoria, oltre che come alimento ricco di minerali e vitamine.

Svuota
0.90
condizione Secca Fresca
parte Parte aerea Seme
forma Intera Tritata In polvere Resina (artigianale)
quantita 50gr 100gr 250gr 500gr 1kg 50gr di materia prima 100gr di materia prima 250gr di materia prima 500gr di materia prima Circa 5 semi Circa 15 semi Circa 30 semi
Azzera selezione
Confronta

Descrizione prodotto

Gli antichi erboristi utilizzavano principalmente la foglia e l’infiorescenza in polvere nelle seguenti modalità e dosaggi indicativi:
-ingerita/ dose lieve 4-8gr \moderata 8-15gr \alta 15-20gr \altissima 20-30gr
-decotto\ dose lieve 5-10gr \moderata 10-18gr \alta 18-24gr \altissima 24-34gr
-tintura/ dose lieve 4-8gr \moderata 8-15gr \alta 15-20gr \altissima 20-30gr

Viene impiegata in fitoterapia alternativa contro ritenzione idrica, costipazione, tosse, infezioni urinarie, dolori renali e calcoli. Localmente si usa applica su bruciature e ferite.
Ha un altissimo contenuto di nitrato di potassio che sembra alla base dell’antica applicazione come diuretico e rimedio per disturbi urinari.

Le proprietà antinfiammatorie, antibatteriche, antivirali ed immunomodulanti sono state dimostrate scientificamente anche se non sono molti i gruppi di ricerca coinvolti. Potrebbero spiegare molte delle applicazioni della medicina popolari che vedevano la parietaria come un rimedio contro infiammazioni, dolori, disturbi gastrici ed infezioni.
Sembra che oltre ad essere una delle piante allergogene principali abbia ottime potenzialità nella cura di asma, disturbi respiratori ed allergie.

Viene spesso combinata con prezzemolo e ginepro per creare una potente formula diuretica.
In fitoterapia si assume 2-3 volte al giorno per almeno 4 settimane prima di ottenerne i massimi benefici.

Medicina convenzionale
Le proprietà antiallergiche ed antivirali della parietaria sono supportate dalla ricerca scientifica.

Non viene usata in medicina convenzionale.

 

Medicina alternativa
Viene impiegata in fitoterapia alternativa contro ritenzione idrica, costipazione, tosse, infezioni urinarie, dolori renali e calcoli.

Localmente si usa applica su bruciature e ferite.

Decotto
-(Opzionale) Congelare il materiale inumidito con acqua distillata.
-Mettere la parietaria (opzionale)in polvere in una pentola con un volume quadruplo d’acqua (opzionale)distillata.
-Portare quasi all’ebollizione e mantenere la temperatura fino a 1 ora per la saturazione.
-Filtrare e scartare i solidi
-(Opzionale) Ripetere tre volte l’infusione ed il filtraggio, riducendo a metà i tempi d’infusione ed unendone alla fine i liquidi puliti risultanti.
-(Opzionale) può essere concentrata ulteriormente con l’aiuto di una lieve fiamma per produrre un estratto atto ad essere incapsulato.

Tintura
-(Opzionale) Congelare il materiale inumidito con acqua distillata ed un spruzzatina d’etanolo.
-Mettere la parietaria (opzionale)in polvere in un barattolo sigillabile e aggiungere etanolo al 50%.
-Scuotere vigorosamente quanto più spesso (almeno 1 volta al giorno) e lasciare a riposo fino a 2 settimane per la saturazione.
-Filtrare e scartare i solidi
-(Opzionale) può essere concentrata ulteriormente con l’aiuto di una lieve fiamma per produrre un estratto atto ad essere incapsulato.

Descrizione
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Urticales
Famiglia: Urticaceae
Genere: Parietaria
Specie: P. officinalis
Nativo: Europa
Plant Hardiness Zone: 7-10
La parietaria (Parietaria Officinalis) è una pianta erbosa perenne molto ramificata che cresce fino a 60 cm d’altezza.
Sviluppa steli rossi e foglie strette lunghe fino a 5cm lisce sulla facciata superiore e ricoperte da una peluria bianca su quella inferiore.
Produce delle infiorescenza composte da piccoli fiori verdi.

Coltivazione
La parietaria è una pianta robusta molto facile da coltivare:
-Mettere i semi a mollo in acqua fino a 24.
– seppellirli superficialmente in primavera in un qualunque terriccio leggero, ricco e ben drenante a piena esposizione solare.
-mantenere il terriccio umido fino alla germinazione, non richiede molto tempo di solito.
-non necessita di particolari attenzioni.

Jonh Gerard scrive delle parietaria nel suo erbario medievale come rimedio per tosse, mal di gola, mal di denti, etc. Il succo fresco della pianta veniva applicato su punti neri, rughe, irritazioni, foruncoli, lentiggini, bruciature ed altri disturbi della pelle; oltre che nelle orecchie per trattare dolore auricolare e tinnito.
Ne preparavano anche un unguento per trattare emorroidi, gotta e fistole.

Sempre durante il Medioevo veniva posta nelle stalle per preservare il bestiame dalle malattie.

Viene anche menzionata dal drammaturgo inglese Ben Jonson in una sua opera del ‘600 come antico rimedio ancora efficace.

Nonostante la lunga tradizione in erboristeria, la parietaria non interessa più di tanto il mondo della ricerca fitoterapica.

Ha un altissimo contenuto di nitrato di potassio che sembra alla base dell’antica applicazione come diuretico e rimedio per disturbi urinari.
Le proprietà antinfiammatorie, antibatteriche, antivirali ed immunomodulanti sono state dimostrate scientificamente anche se non sono molti i gruppi di ricerca coinvolti.
Potrebbero spiegare molte delle applicazioni della medicina popolari che vedevano la parietaria come un rimedio contro infiammazioni, dolori, disturbi gastrici ed infezioni.

Sembra che oltre ad essere una delle piante allergogene principali abbia ottime potenzialità nella cura di asma, disturbi respiratori ed allergie.
In uno studio della durata di 2 anni condotto su soggetti pediatrici la somministrazione di un’estratto della pianta ha apportato benefici straordinari: una riduzione notevole dei sintomi della rinite e della reattività della pelle, un marcato aumento della soglia del test di provocazione congiuntivale e dei livelli IgG4 specifici.
Non sono stati riportati effetti collaterali di rilievo.

La parietaria contiene tannini, flavonoidi (kaempferolo),glicosidi, acido glicolico, acido glicerico, acido caffeico, acido clorogenico, acido gallico, vanillina, mucillagini e minerali (ossalati di calcio, nitrato di potassio e calcio).

Gli effetti diuretici e sul sistema renale sono dovuti al nitrato di potassio.
Le proprietà antiossidanti sono dovuti ai flavonoidi.
Gli effetti antiallergici sono dovuti ad acido caffeico e clorogenico.

Effetti antivirali:
Manganelli, RE Uncini, L. Zaccaro, and P. E. Tomei. “Antiviral activity in vitro of Urtica dioica L., Parietaria diffusa M. et K. and Sambucus nigra L.” Journal of ethnopharmacology 98.3 (2005): 323-327.
Effetti antiallergici:
La Rosa, Mario, et al. “Double-blind placebo-controlled evaluation of sublingual-swallow immunotherapy with standardized Parietaria judaica extract in children with allergic rhinoconjunctivitis.” Journal of allergy and clinical immunology 104.2 (1999): 425-432.

L’assunzione di parietaria è controindicata durante gravidanza ed allattamento.

Non si conoscono interazioni farmacologiche pericolose.

Non ci sono effetti collaterali di solito.

L’overdose può essere pericolosa per i reni.

Non sono conosciuti casi di dipendenza, danni permanenti o morte in letteratura scientifica relativi al consumo di questa pianta.

 

Tutte le informazioni relative ai nostri prodotti vengono fornite a titolo informativo sulla cultura psiconautica e storico sulla cultura tribale: non vogliono incoraggiare atteggiamenti pericolosi e/o di illegalità.

I termini usati nelle categorie ed i tag non vogliono suggerire l’uso medicinale e ricreazionale dei prodotti, solo organizzarli in base al loro uso storico, scientifico e sociale.

Le ricette sono fornite a titolo scientifico: non vogliono incoraggiare i clienti a ripeterle, né tantomeno a consumarne i prodotti.

I nostri contenuti non sono stati valutati dalla FDA o da una qualunque figura medica professionale: le possibili applicazioni, indicazioni posologiche ed avvertenze sono descritte solo a scopo educativo, sono speculazioni personali e non costituiscono parere medico.

I prodotti vengono venduti come incensi, materiale botanico da collezione e materiale scientifico da ricerca. Non sono destinati al consumo umano.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Parietaria (Parietaria Officinalis)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il servizio verrà riattivato nel corso della giornata di giovedi 09/07, mi spiace per il ritardo... gli ultimi giorni di pazienza.

Dovete avere 18 anni per visitare questo sito.

Verificate la vostra età

- -