Sanango (Brunfelsia Grandiflora) tagliato

5.90

In Stock

Una solanacea poco conosciuta, viene usata dagli sciamani in Sud America come ingrediente aggiuntivo per la cerimonia ayahuasca o da sola come rituale preparatorio. Ne fanno anche un particolare tipo di collirio.

La farmacologia della pianta è in gran parte sconosciuta: si ipotizza che gli effetti centrali siano dovuti a brunfelsamidina, cuscoigrina, scopolamina e scopoletina. Le concentrazioni principali di alcaloidi sono localizzate a livello della radice.

NON E’ UN FITOFARMACO O UN SUPPLEMENTO ALIMENTARE, MA UN ARTICOLO NON ADATTO AL CONSUMO UMANO DESTINATO AD AROMATERAPIA E COLLEZIONE.

Svuota
5.90
forma Tritato In polvere Estratto alcolico
quantita 25g 100g 250g 50g di materia prima 100g di materia prima 250g di materia prima
Azzera selezione
Confronta
SKU: N/A Category: Tags: ,

Descrizione prodotto

INFORMAZIONI SULL’USO STORICO NELLA MEDICINA SCIAMANICA SUDAMERICANA (NON COSTITUISCONO POSOLOGIA)

PARTE USATA: radice, foglia

-ingerita\ 1-2g
-infusa\ 3-5g
-tintura 1:1 \ 2-3 ml

-ingrediente addizionale ayahuasca\ 0,3-1g
-fumata o vaporizzata (190- 210°C) \, 

Il sanango ha vari effetti molto potenti: stordimento, aumento salivazione, rilassamento muscolare, ipotensione, sedazione, letargia, insensibilità e formicolii alle estremità, abbassamento della temperatura e distorsioni visive molto particolari.
Quando viene aggiunta all’ayahuasca produce allucinazioni uditive ritmiche e sensazioni elettriche in tutto il corpo.

Il sanango ha vari effetti molto potenti: stordimento, aumento salivazione, rilassamento muscolare, ipotensione, sedazione, letargia, insensibilità e formicolii alle estremità, abbassamento della temperatura e distorsioni visive molto particolari.

Quando viene aggiunta all’ayahuasca produce allucinazioni uditive ritmiche e sensazioni elettriche in tutto il corpo.

Medicina convenzionale
Le proprietà analgesiche, sedative, anticolvulsivanti, spasmolitiche, epatoprotettive, antinfiammatorie, antipiretiche, antitumorali, antimicrobiche, insetticide ed antiossidanti del sanango sono state validate dalla ricerca scientifica.

E’ erroneamente considerato una pianta prettamente velenosa in medicina convenzionale.

 

Medicina alternativa
Viene usato nella medicina tradizionale per trattare reumatismi, malattie veneree, febbre, dolore alla schiena, bronchite, malattie polmonari, morsi di serpente, sifilide, febbre gialla, crampi uterini, colpi di freddo, dolori artritici, problemi ai reni, ulcere, come diuretico e detossificante.

Decotto
-(Opzionale) Congelare un giorno prima il materiale inumidito con acqua distillata molto acida (1 cucchiaio d’aceto/100ml) per indebolire le pareti cellulari.
-Mettere il sanango (opzionale)in polvere in una pentola con un volume triplo di acqua (opzionale)distillata acida (1-2 cucchiai d’aceto/litro)
-Lasciare sobbollire appena fino a 30m per la saturazione, aggiungere ulteriore acqua solo se necessario al fine di tenere i solidi ben coperti.
-Filtrare e scartare i solidi
-(Opzionale)Riutilizzare i solidi scartati per un altra cottura.

Tintura
-(Opzionale) Congelare un giorno prima il materiale inumidito con acqua distillata molto acida (1 cucchiaio d’aceto/100ml) ed una spruzzatina d’etanolo.
-Mettere il sanango (opzionale)in polvere in un barattolo sigillabile e aggiungere alcol al 70%.
-Scuotere vigorosamente quanto più spesso (almeno 1 volta al giorno) e lasciare a riposo fino a 3 settimane
-Filtrare e scartare i solidi
-Evaporare l’alcol fino alla gradazione desiderata, si può anche eliminare tutta la parte liquida per ottenere un residuo solido

Infusione fredda
-Mettere il sanango (opzionale)in polvere in recipiente sigillabile con un volume triplo d’acqua (opzionale)distillata.
-Lasciare infondere fino a 3 giorni in frigo, scuotendo la soluzione quanto più vigorosamente e spesso possibile.
-Filtrare e scartare i solidi
-(Opzionale) Riutilizzare i solidi scartati per un altra infusione

Descrizione
Ordine: Solanales
Famiglia: Solanaceae
Genere: Brunfelsia
Specie: B. grandiflora
Nativo: Sud America
Plant Hardiness Zone: 9-12
Il sanango (Brufelsia Grandiflora) è un cespuglio arboreo tropicale che cresce fino a 3 metri.
Produce molte foglie, lunghe fino a 30cm e di forma ovale allungata, oltre agli splendidi fiori per cui è famoso.
Questi sono sottili, con un colore che va dal blu scuro al bianco; sono composti da 5 lunghi petali che si uniscono al centro a spirale.
Queste piante vengono coltivate da talea in quanto raramente fruttificano e mai domesticamente.

Coltivazione
-E’una pianta tropicale robusta, semplice da coltivare:
-Mettere i semi in un tovagliolo umido e mantenerli in frigo per 24 ore.
-Piantarli in un terreno acido ricco e molto drenante.
-Mantenerlo umido fino allo sviluppo delle prime foglioline.
-Teme il freddo e la siccità, necessita di fertilizzante a cadenza bisettimanale.

La radice di sanango ha una lunga storia nella medicina e nella tradizione magica delle tribù Brasiliane.
Il nome locale Manacá le è stato dato originariamente dalla tribù dei Tupi, in onore alla ragazza più bella del villaggio: Manacán.

Nell’Amazzonia si usa macerare questa pianta con aguardiente (il rum locale) come rimedio per reumatismi e malattie veneree; gli estratti ad acqua vengono invece usati per febbre, dolore alla schiena, bronchite, malattie polmonari, morsi di serpente, sifilide, febbre gialla, crampi uterini, come diuretici e detossificanti.
Gli sciamani della tribù dei Kofan preparano un te con la radice di questa pianta per guarire i malori che si annidano nel corpo dei pazienti.
In Perù si usa fare un mese di “dieta sanango” per purificare corpo e spirito (spesso prima di un rituale ayahuasca).
Un decotto di foglie di sanango viene preparato come lozione esterna analgesica, per colpi di freddo e dolori artritici; la stessa preparazione viene anche usata come enema per problemi ai reni e ulcere.

Viene anche adoperato nella preparazione dell’ayahuasca per ottenere la benedizione delle forme di vita animali e vegetali della foresta; si dice che catalizzi la comunicazione con gli spiriti per via dei suoi effetti allucinatori uditivi.

Una patente Americana registrata nel 2002 conferma la capacità della scopoletina (il più conosciuto dei composti attivi presenti in questa pianta) di inibire la produzione di ossido nitrico nelle più comuni malattie infiammatorie caratterizzate da stress ossidativo: asma, malattia cardiaca, disfunzione erettile etc.

Le alte dosi sono molto pericolose: il famoso ricercatore Jonathan Ott ha lasciato una preziosa testimonianza nel resoconto di una sua personale difficile esperienza con il sanango, ribadendo la potenza di questa pianta.

Il sanango contiene principalmente: esculetina, alfa-ionone, alfa-terpineolo, benzilbenzoato, benzilsalicilato, beta-bisabolene, beta-ciclocitrabrunfelsene, bea-damascenone, beta-eudesmolo, beta-safranale, brufelsene, brufelsamidina, elemolo, e-ethilfuranio, farnesolo, farnsile, geraniolo, geranile, openina, iononi, isobutilsaliciato, lavandulale, limonene, linaolo, acido linoleico, acido linolenico, manaceina, manacina, mandragorina, metilfuransio, metilanisole, mircene, acido miristico, n-decano, n-eneicosano, n-eptadecano, n-eptano, n-exadecano, nerolidolo, n-nonadecano, nonano, n-octano, n-pentocosano, n-pentodecano, neofitadiene, n-tricosano, ocimene, acido pentadecanoico, acido palmitico, pinoresinoli, esteri dell’acido salicilico, scopoletina, scopolina e terpinolene.

La scopoletina è il principale e più conosciuto componente psicoattivo oltre agli alcaloidi manacina e manaceina. .

Effetti antinfiammatori ed antipiretici:
Moon, P. D., et al. “Use of scopoletin to inhibit the production of inflammatory cytokines through inhibition of the IkappaB/NF-kappaB signal cascade in the human mast cell line HMC-1.” Eur. J. Pharmacol. 2007 Jan; 555(2-3): 218-25
Effetti analgesici e sedativi:
Rollinger, J. M., et al. “Acetylcholinesterase inhibitory activity of scopolin and scopoletin discovered by virtual screening of natural products.” J. Med. Chem. 2004 Dec 2; 47(25): 6248-54.
Effetti antitumorali:
Liu, X. L., et al. “Effect of scopoletin on PC(3) cell proliferation and apoptosis.” Acta. Pharmacol. Sin. 2001; 22(10): 929–33.
Effetti antiossidanti:
Kim, E. K., et al. “Scopoletin induces apoptosis in human promyeloleukemic cells, accompanied by activations of nuclear factor kappaB and caspase-3.” Life Sci. 2005; 77(7): 824-36.
Effetti anticonvulsivanti e spasmolitici:
Oliveira, E. J., et al. “Intracellular calcium mobilization as a target for the spasmolytic action of scopoletin.” Planta Med. 2001; 67: 605–8.
Effetti epatoprotettivi:
Kang, S. Y., et al. “Hepatoprotective activity of scopoletin, a constituent of Solanum lyratum.” Arch. Pharm. Res. 1998; 21(6): 718–22.
Effetti antimicrobici:
Kloucek, P., et al. “Antibacterial screening of some Peruvian medicinal plants used in Calleria District.” J. Ethnopharmacol. 2005 Jun; 99(2): 309-12.
Effetti insetticidi:
Heal, R. E., et al. “A survey of plants for insecticidal activity.” Lloydia 1950; 13 1: 89–162.

L’assunzione di sanango è controindicata durante la gravidanza e in chi è allergico all’aspirina.

L’interazione con anticoagulanti e MAO-inibitori è pericolosa.

Gli effetti collaterali sono stordimento, debolezza, sensazione di freddo estremo, tremori, nausea, salivazione eccessiva, paralisi e fastidi al viso e gonfiore alla lingua.

L’overdose è molto pericolosa: presenta sintomi quali delirio, confusione mentale e si dice ci sia il rischio di sviluppare cecità perenne.

 

Tutte le informazioni relative ai nostri prodotti vengono fornite a titolo informativo sulla cultura psiconautica e storico sulla cultura tribale: non vogliono incoraggiare atteggiamenti pericolosi e/o di illegalità.

I termini usati nelle categorie ed i tag non vogliono suggerire l’uso medicinale e ricreazionale dei prodotti, solo organizzarli in base al loro uso storico, scientifico e sociale.

Le ricette sono fornite a titolo scientifico: non vogliono incoraggiare i clienti a ripeterle, né tantomeno a consumarne i prodotti.

I nostri contenuti non sono stati valutati dalla FDA o da una qualunque figura medica professionale: le possibili applicazioni, indicazioni posologiche ed avvertenze sono descritte solo a scopo educativo, sono speculazioni personali e non costituiscono parere medico.

I prodotti vengono venduti come incensi, materiale botanico da collezione e materiale scientifico da ricerca. Non sono destinati al consumo umano.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Sanango (Brunfelsia Grandiflora)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gli ordini sono stati disattivati fino al 24/01. Quelli inoltrati e pagati prima del break verranno regolarmente spediti

Dovete avere 18 anni per visitare questo sito.

Verificate la vostra età

- -