3.90

In Stock

Spezia esotica molto apprezzata in tutto il mondo, lo zenzero ha molte proprietà benefiche per la salute: viene considerato un “adattogeno” ed un “superfood”.

In medicina tradizionale cinese viene usato per il trattamento di diversi disturbi, le sue proprietà antinfiammatorie sono ben documentate in letteratura scientifica.

NON E’ UN FITOFARMACO O UN SUPPLEMENTO ALIMENTARE, MA UN ARTICOLO NON ADATTO AL CONSUMO UMANO DESTINATO AD AROMATERAPIA E COLLEZIONE.

Svuota
3.90
forma Intero Tritato In polvere Estratto alcolico
quantita 50g 250g 50g di materia prima 100g di materia prima 250g di materia prima
Azzera selezione
Confronta

Descrizione

INFORMAZIONI SULL’USO STORICO NELLA MEDICINA AYURVEDICA (NON COSTITUISCONO POSOLOGIA)

PARTE USATA: radice

-ingerita/ 1-2g 
-infusa\ 2-5g 
-tintura 1:1/ 1-3ml

Viene combinato con peperoncino, aglio, ginkgo, ginseng, curcuma, tè, cohosh nero, camomilla, e finocchietto selvatico a analgesico/antinfiammatorio. 

Viene impiegato insieme a citronella, cipolla, carota, peperoncino, coriandolo, cumino, finocchietto selvatico, limone e pepe nella cucina tradizionale indiana per la preparazione di zuppe, marinate e salse.

Nella medicina ayurvedica si assume due volte al giorno per almeno una settimana prima di ottenerne i massimi benefici.

Medicina convenzionale
Le proprietà antidepressive, dermoprotettive, ansiolitiche, antinfiammatorie, analgesiche, ipoglicemiche, ipolipidiche, dimagranti, antiossidanti, antibatteriche, antitumorali, nootropiche, epatoprotettive, afrodisiache, antiulcera, gastroprotettive e benefiche sulla performance atletica dello zenzero e dei suoi fitocostituenti sono supportate dalla ricerca scientifica.

Non viene usato nella medicina tradizionale, se non insieme ad altri ingredienti nella preparazione di formule farmacologiche contro nausea, acidità, costipazione e gas intestinale.

Medicina alternativa
Viene indicato per coliche, stomaco irritato, gas, diarrea, sindrome dell’intestino irritabile, nausea, inappetenza, artrite reumatoide, osteoartrite, dolore mestruale, infezioni alle vie aeree, mal di testa, emicrania, bronchite, diabete, dolore al petto, mal di schiena, sintomi da astinenza da SSRI, anoressia, colora, emorragie, calvizie, malaria, testicolite, morsi di serpente e mal di denti.

Esternamente viene applicato su bruciature, infiammazioni, dolori e morsi d’insetto.

Infuso
-Mettere lo zenzero (opzionale)in polvere in un barattolo sigillabile con volume doppio d’acqua (opzionale)distillata molto calda ma non bollente.
-Chiudere ermeticamente il barattolo e lasciare infondere finchè non diventa tiepido, si può anche avvolgere nell’alluminio per rallentare il raffreddamento
-Filtrare i solidi
-(Opzionale) Riutilizzare i solidi scartati per un altra infusione

Tintura
-Mettere lo zenzero (opzionale)in polvere in un barattolo sigillabile e aggiungere etanolo al 40% per un volume di due volte superiore al materiale vegetale.
-Scuotere quanto più spesso (almeno 1 volta al giorno) e mantenere in infusione fino a 3 settimane per la saturazione.
-Evaporare l’alcol fino alla gradazione desiderata, si può anche eliminare tutta la parte liquida per ottenere un residuo solido

Muffin afrodisiaci
-Scaldare il forno fino a circa 200 C°
-Mischiare dieci parti di farina 00 con una di lievito inglese, mezza di zenzero, mezza di ashwagandha e mezza di cannella.
-Sciogliere cioccolato al latte per un peso pari alla farina con due cucchiai di burro ed amalgamare fino a che non diventa morbido.
-Aggiungere lo cioccolato agli ingredienti secchi (farina, ashwagandha, zenzero, etc.), una tazza di latte, due albumi, miele ed amalgamare bene il tutto.
-Mettere in forno fino a 25m e lasciarli raffreddare bene prima di rimuoverli dalla teglia.

Descrizione
Ordine: Zingiberales
Famiglia: Zingiberaceae
Sottofamiglia: Zingiberoideae
Tribù: Zingibereae
Genere: Zingiber
Specie: Z.. officinalis
Nativo: India
Plant Hardiness Zone: 7-9
Lo zenzero (Zingiber Officinalis) è un una pianta perenne erbosa dotata di una caratteristica radice ramificata e spessa che assomiglia leggermente ad una mano gonfia; la corteccia esterna è marrone e priva di aroma, la parte interna gialla ed aromatica.
Sviluppa delle foglie lunghe fino a 7cm arrangiate in maniera alternata e avvolte l’una attorno all’altra a formare delle teste lunghe fino a più di 1m.
Produce delle infiorescenze a forma di cono composte da fiori di colore giallino pallido, ma solo quando cresce selvatico.

Coltivazione
Lo zenzero è una pianta tropicale semplice da coltivare:
-Mettere un pezzo di radice di curcuma in un contenitore pieno di terriccio umido da semina ben drenante e soffice; sigillarlo con una busta e tenerlo lontano dalla luce solare diretta.
-Mantenerlo umido fino alla germinazione.
-Seminare i pezzi di radice germogliata in primavera in un comune terreno ben drenante a mezza o pien’ombra.
-Mantenere il terreno umido fino allo sviluppo della piantina e continuare ad innaffiarlo abbondantemente anche una volta che si è sviluppata.
-Teme il la luce solare diretta e la siccità.

L’origine del nome zenzero è incerta, c’è chi crede derivi dal sancrito “srngaveram” che significa corpo cornuto e si riferirebbe alla forma della radice.
Dioscoride lo menziona come una bevanda afrodisiaca, in voga già dai tempi della Grecia arcaica.
Venne successivamente importato nell’antica Roma dove continuò a rimanere in voga come farmaco e spezia fino alla caduta dell’Impero Romano d’Oriente.

Viene lodato nella medicina tradizionale cinese ed indiana da più di 5000 anni come panacea per tutti i mali e per garantire un ottimo stato di salute generale.

Era una spezia molto preziosa e garantiva all’impero musulmano, che controllava le zone di produzione, una posizione di vantaggio commerciale durante tutto il periodo medievale.

Contiene molti composti attivi difficili da estrarre a freddo ma troppo sensibili per essere lavorati a caldo, per questo masticare la radice intera è risultato in un effetto antiemetico molto più forte di quello indotto da polveri o preparati.
Ha un effetto spasmolitico mediato dall’antagonismo per i canali del calcio che ne ha diffuso l’impiego nel trattamento di coliche e diarrea.
In più favorisce la propulsione intestinale ed ha un azione colinergica utile a combattere difficoltà digestive e dispepsia.

I due principali composti attivi, gingerolo e shagaolo, riducono la pressione arteriosa già ai bassi dosaggi.

In alcuni esperimenti sugli animali gli alti dosaggi di zenzero hanno indotto l’inibizione dell’attività motoria spontanea ed effetti analgesici/antipiretici mediati dal CNS.
Si comporta anche da antagonista della serotonina e del recettore 5-HT3, rilevandosi utile anche per contrastare la sovraeccitazione degli stimolanti e limitare il rischio di convulsioni.

Le componenti dello zenzero sono gingerolo, shagaolo, deidrogingerdione, gingerdione, paradolo, vanillinoidi, zingerone, zingibaina, galanali A e B; carboidrati, grassi, minerali, oleoresine, vitamine e cere.

Gingerolo e shagaolo sono le componenti attive principali, ma tutto il fitocomplesso agisce in maniera sinergica.

Effetti antidepressivi:
Yi, Li-Tao, et al. “Antidepressant-like synergism of extracts from magnolia bark and ginger rhizome alone and in combination in mice.” Progress in Neuro-Psychopharmacology and Biological Psychiatry 33.4 (2009): 616-624.
Effetti ansiolitici ed antiemetici:
Vishwakarma, S. L., et al. “Anxiolytic and antiemetic activity of Zingiber officinale.” Phytotherapy Research 16.7 (2002): 621-626.
Effetti analgesici e sulla performance atletica:
Wilson, Patrick B. “Ginger (Zingiber officinale) as an analgesic and ergogenic aid in sport: a systemic review.” The Journal of Strength & Conditioning Research 29.10 (2015): 2980-2995.
Effetti ipolipidici, ipoglicemici e dimagranti:
Al-Amin, Zainab M., et al. “Anti-diabetic and hypolipidaemic properties of ginger (Zingiber officinale) in streptozotocin-induced diabetic rats.” British Journal of Nutrition 96.04 (2006): 660-666.
Effetti nootropici:
Saenghong, Naritsara, et al. “Zingiber officinale improves cognitive function of the middle-aged healthy women.” Evidence-Based Complementary and Alternative Medicine 2012 (2011).
Effetti neuroprotettivi:
Wattanathorn, Jintanaporn, et al. “Zingiber officinale mitigates brain damage and improves memory impairment in focal cerebral ischemic rat.” Evidence-Based Complementary and Alternative Medicine 2011 (2010).
Effetti antinfiammatori ed antitumorali:
Habib, Shafina Hanim Mohd, et al. “Ginger extract (Zingiber officinale) has anti-cancer and anti-inflammatory effects on ethionine-induced hepatoma rats.” Clinics 63.6 (2008): 807-813.
Effetti antitumorali:
Jiang, Jian-Lan, et al. “Identification of antitumor constituents in curcuminoids from Curcuma longa L. based on the composition–activity relationship.” Journal of pharmaceutical and biomedical analysis 70 (2012): 664-670.
Effetti afrodisiaci:
Kamtchouing, Pierre, et al. “Evaluation of androgenic activity of Zingiber officinale and Pentadiplandra brazzeana in male rats.” Asian journal of andrology 4.4 (2002): 299-302.
Effetti antiossidanti ed epatoprotettivi:
Ajith, T. A., U. Hema, and M. S. Aswathy. “Zingiber officinale Roscoe prevents acetaminophen-induced acute hepatotoxicity by enhancing hepatic antioxidant status.” Food and chemical toxicology 45.11 (2007): 2267-2272.

L’assunzione di zenzero è particolarmente controindicata in chi soffre di diabete, patologie emorragiche o cardiache.

L’interazione con i farmaci anticoagulanti è pericolosa.

Gli effetti collaterali principali sono stomaco irritato, nausea e diarrea.

 

Tutte le informazioni relative ai nostri prodotti vengono fornite a titolo informativo sulla cultura psiconautica, tribale e scientifica: non vogliono incoraggiare atteggiamenti pericolosi e/o di illegalità.

I termini usati nelle categorie ed i tag non vogliono suggerire l’uso dei prodotti, solo organizzarli in base al loro background storico e alle potenzialità farmacologiche identificate nella letteratura scientifica.

Le preparazioni sono fornite a titolo educativo: non vogliono incoraggiare i clienti a ripeterle, né tantomeno a consumarne i prodotti.

I nostri contenuti non sono stati valutati dalla FDA o da una qualunque figura medica professionale: le possibili applicazioni, indicazioni posologiche ed avvertenze sono descritte solo a scopo educativo, sono speculazioni personali e non costituiscono parere medico.

I prodotti vengono venduti come incensi, sementi da coltivazione, materiale botanico da collezione/esposizione e materiale scientifico da ricerca. Non sono destinati al consumo umano, leggi attentamente termini e condizioni prima di effettuare un eventuale acquisto https://www.visionecurativa.it/termini-e-condizioni/

Informazioni aggiuntive

Peso N/A

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Zenzero (Zingiber Officinalis)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Shop
Sidebar
0 Wishlist
0 Cart
Zenzero (Zingiber Officinalis)
3.90 Scegli

Dovete avere 18 anni per visitare questo sito.

Verificate la vostra età

- -