Asfodelo (Asphodelus Ramosus) fresco

3.90

In Stock

L’uso medicinale di questa pianta è andato perduto da tempo, la radice secca è ormai fuori mercato.

Le proprietà antibatteriche, antisettiche, antitumorali, antinfiammatorie e benefiche su psoriasi ed altre malattie delle pelle sono state validate da alcuni studi scientifici.

Una volta si usava in medicina popolare contro disturbi gastrici, ittero, disturbi urinari, dolore reumatico e mestruale.

Svuota
3.90
forma Intero Tintura (artigianale)
quantita 100gr 200gr 500gr 1kg 50gr di materia prima 100gr di materia prima 250gr di materia prima 500gr di materia prima
Azzera selezione
Confronta

Descrizione prodotto

Gli antichi erboristi utilizzavano principalmente la radice in polvere nelle seguenti modalità e dosaggi indicativi:
-ingerita/ dose lieve 1-3gr \moderata 3-6gr \alta 6-26gr \altissima 26-50gr
-decotta\ dose lieve 3-5gr \moderata 5-9gr \alta 9-30gr \altissima 30-55gr
-tintura/ dose lieve 1-3gr \moderata 3-6gr \alta 6-26gr \altissima 26-50gr

Viene impiegato in fitoterapia alternativa come diuretico e depurativo.
Viene applicato su ulcere, infiammazioni, malattie della pelle, dolori articolari ed artritici.
Non ci sono molti studi su questa pianta il cui uso medicinale è andato perduto da tempo, ma recenti ricerche sembrano indicare le potenziali proprietà antitumorali, antimicotiche, antibatteriche ed antiossidanti dell’asfodelo forse alla base delle sue tradizionali applicazioni nella cura della pelle.
Sono emersi anche degli effetti spasmolitici ed ipotensivi che sembrano validare l’antica indicazione come rimedio per la dismenorrea ed i crampi dolorosi.

Medicina convenzionale
Le proprietà antitumorali, antinfiammatorie, immunomodulanti, ipotensive, diuretiche, emolitiche, antimicotiche, antiossidanti ed antibatteriche dell’asfodelo sono supportate dalla ricerca scientifica.

Non viene usato in medicina convenzionale.

 

 

Medicina alternativa

Viene impiegato in fitoterapia alternativa come diuretico e depurativo.
Viene applicato su ulcere, infiammazioni, malattie della pelle, dolori articolari ed artritici.

Decotto
-(Opzionale) Congelare il materiale inumidito con acqua distillata.
-Mettere l’asfodelo fresco (opzionale)a pezzi in una pentola con un volume quadruplo d’acqua (opzionale)distillata.
-Portare quasi all’ebollizione e mantenere la temperatura fino 2 ore per la saturazione.
-Filtrare e scartare i solidi
-(Opzionale) Ripetere tre volte l’infusione ed il filtraggio, riducendo a metà i tempi d’infusione ed unendone alla fine i liquidi puliti risultanti.
-(Opzionale) può essere concentrata ulteriormente con l’aiuto di una lieve fiamma per produrre un estratto atto ad essere incapsulato.

Tintura
-(Opzionale) Congelare il materiale inumidito con acqua distillata ed un spruzzatina d’etanolo.
-Mettere l’asfodelo (opzionale)in polvere in un barattolo sigillabile e aggiungere etanolo al 50%.
-Scuotere vigorosamente quanto più spesso (almeno 1 volta al giorno) e lasciare a riposo fino a 3 settimane.
-Filtrare e scartare i solidi
-(Opzionale) può essere concentrata ulteriormente con l’aiuto di una lieve fiamma per produrre un estratto atto ad essere incapsulato.

Olio infuso
-Mettere in un frullatore l’asfodelo fresco ed aggiungere olio a filo fino alla consistenza desiderata
-Scaldare l’olio a bagnomaria senza farlo bollire fino a 5 ore.
-Filtrare, quindi conservare in un recipiente ermetico lontano da umidità, fonti di luce e di calore.

Descrizione
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Liliopsida
Ordine: Liliales
Famiglia: Liliaceae
Genere: Asphodelus
Specie: A.ramosus
Nativo: Mediterraneo
Plant Hardiness Zone: 8-10
L’asfodelo (Asphodelus Ramosus) è una pianta annuale che cresce fino a 60cm.
Sviluppa molti fiori dai petali bianche e dal nucleo marrone.
Produce delle piccole capsule tonde che contengono numerosi semi.

Coltivazione
L’asfodalo è una pianta robusta molto semplice da coltivare:
-In primavera seppellire superficialmente i semi in un terreno appena umido, ricco e ben drenante a piena esposizione solare.
-mantenere il terriccio umido fino alla germinazione, non richiede molto tempo di solito.
-una volta stabilita non necessita di molte attenzioni.

Nella mitologia greca l’asfodelo è connesso alla morte ed all’aldilà. Persefone veniva raffigurata adorna di una collana della pianta e veniva coltivata vicino alle tombe.

Il tubero era consumato come alimento dai più poveri.
A scopo medicinale lo impiegavano contro il veleno dei serpenti, la stregoneria, i ratti e le malattie dei maiali.
Gli antichi erboristi ne lodavano le forti proprietà curative su verruche, cicatrici, foruncoli, ulcere e malattie della pelle.
Al tempo della regina Elisabetta veniva preparata una tintura bionda a base di asfodelo.

L’asfodelo non è una pianta molto conosciuta.
Le sue foglie vengono ancora oggi impiegate per confezionare la “burrata” tradizionale pugliuse.
La radice in viene menzionata nel libro “Harry Potter e la pietra filosofale” come ingrediente per una pozione narcotizzante.

Non ci sono molti studi su questa pianta il cui uso medicinale è andato perduto da tempo, ma recenti ricerche sembrano indicare le potenziali proprietà antitumorali, antibatteriche ed antiossidanti dell’asfodelo forse alla base delle sue tradizionali applicazioni nella cura della pelle.
Sono emersi anche degli effetti spasmolitici che sembrano validare l’antica indicazione come rimedio per la dismenorrea ed i crampi dolorosi.
Una formulazione a base della pianta è stata registrata come stimolatore dei globuli bianchi da impiegare per esempio per ristabilizzare una deficienza in un individuo effetto da HIV.

Non si sa molto della composizione chimica dell’asfodelo, contiene: acido miristico, acido palmitico, acido stearico, acido oleico, acido linoleico, acido butirrico, acido nervoico, diidrossibenzopiranone, asfodelina, β–sitosterol–β–D–glucoside e vari glicosidi antrachinonici.

Gli effetti spasmolitici sono dovuti al β–sitosterol–β–D–glucoside.

Molti degli altri composti hanno proprietà antibatteriche, antiossidanti ed antitumorali ma non si sa bene quanto influiscano individualmente.

Effetti spasmolitici:
Hammouda, F. M., et al. “CHEMICAL AND PHARMACOLOGICAL STUDIES OF ASPHODELUS MICROCARPUS1.” Planta medica 22.06 (1972): 188-195.
Effetti antimicrobici:
El-Seedi, Hesham R. “Antimicrobial Arylcoumarins from Asphodelus microcarpus⊥.” Journal of natural products 70.1 (2007): 118-120.
Effetti antiossidanti ed antitumorali:
Ouml; zlem, S. Aslantuuml; rk, and Aşkin Ccedil; elik Tuuml; lay. “Investigation of antioxidant, cytotoxic and apoptotic activities of the extracts from tubers of Asphodelus aestivus Brot.” African Journal of Pharmacy and Pharmacology 7.11 (2013): 610-621.
Effetti antimicotici:
Peksel, Aysegul, Nilay Altas-Kiymaz, and Sema Imamoglu. “Evaluation of antioxidant and antifungal potential of Asphodelus aestivus Brot. growing in Turkey.” Journal of Medicinal Plants Research 6.2 (2012): 253-265.
Effetti ipotensivi e diuretici:
Aslam, Naveed, Khalid Hussain Janbaz, and Qaiser Jabeen. “Hypotensive and diuretic activities of aqueous-ethanol extract of Asphodelus tenuifolius.” Bangladesh Journal of Pharmacology 11.4 (2016): 830-837.
Effetti emolitici ed immunomodulanti:
Papadakis, Stavros, and Konstantinos Papadakis. “Asphodelus composition for increasing white blood cell count.” U.S. Patent No. 5,091,181. 25 Feb. 1992.
L’assunzione di asfodelo è controindicata in chi soffre di disturbi gastrici o durante gravidanza ed allattamento.

Non sono conosciute interazioni farmacologiche pericolose.

Può causare irritazioni locali, disturbi gastrici e bassa pressione.

L’overdose è pericolosa per l’eventualità di danni renali o epatici.

Non sono conosciuti casi di dipendenza o morte in letteratura scientifica relativi al consumo di questa pianta.

 

Tutte le informazioni relative ai nostri prodotti vengono fornite a titolo informativo sulla cultura psiconautica e storico sulla cultura tribale: non vogliono incoraggiare atteggiamenti pericolosi e/o di illegalità.

I termini usati nelle categorie ed i tag non vogliono suggerire l’uso medicinale e ricreazionale dei prodotti, solo organizzarli in base al loro uso storico, scientifico e sociale.

Le ricette sono fornite a titolo scientifico: non vogliono incoraggiare i clienti a ripeterle, né tantomeno a consumarne i prodotti.

I nostri contenuti non sono stati valutati dalla FDA o da una qualunque figura medica professionale: le possibili applicazioni, indicazioni posologiche ed avvertenze sono descritte solo a scopo educativo, sono speculazioni personali e non costituiscono parere medico.

I prodotti vengono venduti come incensi, materiale botanico da collezione e materiale scientifico da ricerca. Non sono destinati al consumo umano.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Asfodelo (Asphodelus Ramosus)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dovete avere 18 anni per visitare questo sito.

Verificate la vostra età

- -