shilajit intero

3.50

In Stock

Direttamente dalle rocce della catena montuosa dell’Himalaya il famoso “shilajit”, un essudato minerale che viene considerato come una sorta di panacea nella medicina ayurvedica.

E’ ricco di acido fulvico e contiene oltre 84 minerali diversi: viene lodato come un efficace antiossidante, antinfiammatorio, immunostimolante, energizzante, diuretico e nootropico naturale. L’alto contenuto di vitamina E spiega il suo impiego tradizionale per favorire la ricrescita dei capelli.

Studi effettuati su soggetti sani dimostrano che incrementa i livelli emetaci di testosterone e incrementa la produzione di sperma migliorando anche il sex-drive. Quest’essudato agisce sul GABA: in un altra ricerca è stato confrontato con lo Xanax risultando ugualmente efficace ma privo di effetti collaterali.

Svuota
3.50
forma Intero Tritato In polvere Resina purificata
quantita 5gr 25g 50gr 250gr
Azzera selezione
Confronta

Descrizione prodotto

Gli antichi erboristi utilizzavano principalmente l’essudato roccioso in polvere nelle seguenti modalità e dosaggi indicativi:
ingerita o incapsulata\ dose lieve 50-100mg \moderata 100-150mg \alta 150-250mg \altissima 250mg-1gr
-infusa\ dose lieve 50-100mg \moderata 100-150mg \alta 150-250mg \altissima 250mg-1gr

Lo shilajit noto in Asia come salajit, shilajatu o mummiyo è un essudato delle rocce montane tipico dell’Himalaya.
Viene prodotto a partire dal materiale decomposto di specie come Barbula, Fissidens, Minium, and Thuidium, Asterella, Dumortiera, Marchantia, Pellia, Plagiochasma, Stephenrencella-Anthoceros, Euphorbia royleanaand e Trifolium repens.
Questo processo avviene nel corso di diversi secoli.

Viene lodato come una sorta di panacea: energizza e favorisce una buona salute. E’ un potente antiossidante e riduce gli effetti fisiologici dell’invecchiamento.

Viene spesso combinato con ashwagandha e bacopa per supportare una buona salute mentale e fisica.
In fitoterapia si assume da una a 1-2 volte al giorno per almeno 1 settimana prima di ottenerne i massimi benefici.
Gli effetti energizzanti sono percepibili dopo 15m fino a 2 ore in base alla dose.

Lo shilajit agisce in acuto come un ansiolitico ma ha un effetto molto gentile che poco si adatta a scopi ricreazionali.

Medicina convenzionale
Le proprietà antiartritiche, antinfiammatorie, nootropiche, antietà, antiossidanti, neuroprotettive, antiulcera, gastroprotettive, antitumorali, ipolipidiche, anaboliche, antimicrobiche, cardioprotettive, spermatogeniche, ansiolitiche, energizzanti e benefiche nei confronti del rischio di Alzheimer dello shilajit sono supportate dalla ricerca scientifica.

Non viene impiegato in medicina convenzionale.

Medicina alternativa
Nella medicina ayurvedica si usa nel trattamento di disturbi genitourinari, ittero, indigestione, milza ingrossata, malattie nervose, bronchite cronica, anemia, infezioni respiratorie, cancro, fatica, tossicità da metalli pesanti, morbo di Alzheimer e ipossia.

Viene lodato anche come afrodisiaco, energizzante e tonico antietà.

Infuso
-Sciogliere lo shilajit in polvere in acqua tiepida (opzionale)distillata mescolando energicamente.

Frullato
-Mettere nel blender lo shilajit in polvere, una banana, un paio di noci brasiliane, 2 cucchiai di chia in polvere, un cucchiaio di cacao, cannella e miele a piacere.
-Lavorare fino alla completa omogenizzazione.

 

Una leggenda narra che il re indiano Chandra Varma, vedendo all’età di 50 anni l’inesorabile diminuire delle sue forze, si recò sull’Himalaya a pregare Shiva.
Shiva teneva in gran considerazione il sovrano e volle premiarlo con una sostanza divina presa dal suo stesso corpo, lo shilajit.
Chandra Varma lo consumò e ritrovò il suo vecchio vigore divenendo immortale.

In Nepal e nord dell’India i bambini consumano lo shilajit a colazione insieme al latte.

Gli Sherpa, un gruppo etnico delle montagna himalayane famoso per la sua forza e l’incredibile longevità, lo consumano nella loro dieta quotidiana.

Oltre ai benefici ad ampio spettro dovuti agli effetti antiossidanti, lo shilajit ha dimostrato proprietà antiulcerogeniche, antidiabetiche, ansiolitiche, antiallergiche, immunomodulanti, antinfiammatorie, analgesiche, antimicotiche e protettive nei confronti dallo stress da altitudine.
Alcune ricerche supportano anche l’applicazione tradizionale ayurvedica come potenziatore dell’assorbimento di molte altre sostanze.

E’ stato testato con successo nel trattamento di calcoli renali, edemi, emorroidi, anoressia ed infezioni.

Da studi sui ratti si evince che l’assunzione di shilajit riduce il turnover della serotonina incrementando contemporaneamente l’attività dopaminergica.
Questo fenomeno è alla base degli effetti ansiolitici, antidepressivi, ansiolitici e nootropici dell’essudato.
In una ricerca recente sembra che l’assunzione di shilajit, da solo o combinato con vitamina B12, sia in grado di prevenire l’Alzheimer.

Ha dimostrato promettenti applicazioni nella cura della sindrome da fatica cronica, modula l’asse ipotalamo-ipofisi surrene preservando allo stesso tempo la funzionalità e l’integrità mitocondriale .

Lo shilajit è composto principalmente da sostanze umiche tra cui acido fulvico (60-80%), umine ed acido umico.
E’ ricco di composti benzo-α-pironici, selenio ed altri minerali.
Inoltre contiene acido eldagico, acidi grassi, lignine, polisaccaridi, resine, gomme, albumine, triterpeni, steroli, acidi aromatici carbossilici, benzocumarine, amminoacidi, polifenoli e lipidi fenolici.

L’acido fulvico è un potente antiossidante ed attivatore del sistema del complemento, studi recenti sottolineano come il suo valore ORAC (50-500 micromoli di Trolox per grammo) sia significativamente superiore a quello di pregiati superfood come il noni o il mirtillo.
Questo composto previene l’aggregazione intraneuronale di filamenti di proteine Tau patologiche, spiegando gli effetti benefici sul morbo di Alzheimer.

I benzo-α-pironi agiscono in combinazione col Coenzima Q10 nella catena di trasporto degli elettroni incrementando la capacità di sintesi dell’ATP nei mitocondri e proteggendo il coenzima dalla degradazione ossidativa.
Questi meccanismi lo rendono un supplemento ideale per combattere gli squilibri funzionali dei mitocondri tipici dell’invecchiamento.

Anche il selenio è un noto antiossidante: potenzia le difese immunitarie, riduce i sintomi asmatici, è necessario per una corretta funzionalità tiroidea, riduce il rischio di patologie cardiovascolari, malattie neurodegenerative ed alcuni tipi di cancro.

Effetti antiartritici ed antinfiammatori:
Lawley, S., et al. “Anti-inflammatory and anti-arthritic efficacy and safety of purified shilajit in moderately arthritic dogs.” J. Vet. Sci. Anim. Husb 1.3 (2013): 302.8.
Effetti nootropici:
Carrasco-Gallardo, Carlos, Leonardo Guzmán, and Ricardo B. Maccioni. “Shilajit: a natural phytocomplex with potential procognitive activity.” International Journal of Alzheimer’s disease 2012 (2012).
Effetti antietà ed antiossidanti:
Bhattacharyya, S., D. Pal, and D. Banerjee. “Shilajit dibenzo—pyrones: Mitochondria targeted antioxidants.” Pharmacologyonline 2 (2009): 690-8.
Effetti neuroprotettivi:
Khaksari, Mohammad, et al. “The effects of shilajit on brain edema, intracranial pressure and neurologic outcomes following the traumatic brain injury in rat.” Iranian journal of basic medical sciences 16.7 (2013): 858.
Effetti antiulcera e gastroprotettivi:
Shahrokhi, Nader, Zakieh Keshavarzi, and Mohammad Khaksari. “Ulcer healing activity of Mumijo aqueous extract against acetic acid induced gastric ulcer in rats.” Journal of pharmacy & bioallied sciences 7.1 (2015): 56.
Effetti antitumorali:
Pant, Kishor, Bimala Singh, and Nagendra Thakur. “Shilajit: a humic matter panacea for cancer.” (2012).
Effetti ipolipidici:
Sharma, Praveen, et al. “Shilajit: evalution of its effects on blood chemistry of normal human subjects.” Ancient science of life 23.2 (2003): 114.
Effetti preventivi sull’Alzheimer:
Carrasco-Gallardo, Carlos, et al. “Can nutraceuticals prevent Alzheimer’s disease? Potential therapeutic role of a formulation containing shilajit and complex B vitamins.” Archives of medical research 43.8 (2012): 699-704..
Effetti anabolici:
Labban, Nawaf Yousef. Shilajit, a novel regulator of bone/cartilage healing. Diss. Indiana University, 2013..
Effetti antimicrobici:
Hayat, Aliya. “Antimicrobial Activity of Shilajit.” RADS Journal of Biological Research & Applied Sciences 4.2 (2013): 10-12.
Effetti cardioprotettivi:
NIRANJAN, K., et al. EVALUATION OF THE EFFECT OF PURIFIED AQUEOUS EXTRACT OF SHILAJIT IN MODIFYING CARDIOVASCULAR RISK WITH SPECIAL REFERENCE TO ENDOTHELIAL DYSFUNCTION IN PATIENTS WITH TYPE 2 DIABETES MELLITUS. International Journal of Ayurveda and Pharma Research, 2016, 4.4..
Effetti spermatogenici:
Zubair, Muhammad. “Effects of asphaltum (Shilajit) on male reproductive system (mini review).” sexual dysfunction 3: 1.
Effetti ansiolitici:
Jaiswal, A. K., and S. K. Bhattacharya. “Effects of Shilajit on memory, anxiety and brain monoamines in rats.” Indian J Pharmacol 24.1 (1992): 12-7.
Effetti energizzanti e sulla sindrome da fatica cronica:
Surapaneni, Dinesh Kumar, et al. “Shilajit attenuates behavioral symptoms of chronic fatigue syndrome by modulating the hypothalamic–pituitary–adrenal axis and mitochondrial bioenergetics in rats.” Journal of ethnopharmacology 143.1 (2012): 91-99.

L’assunzione di shilajit è controindicata in chi soffre di patologie autoimmuni o malattia di Kashin-Beck.

Non si conoscono interazioni pericolose.

Non ci sono di solito effetti collaterali.

In letteratura scientifica non sono riscontrati casi di dipendenza, danni permanenti o morte relativi al consumo di questa pianta.

Tutte le informazioni relative ai nostri prodotti vengono fornite a titolo informativo sulla cultura psiconautica e storico sulla cultura tribale: non vogliono incoraggiare atteggiamenti pericolosi e/o di illegalità.

I termini usati nelle categorie ed i tag non vogliono suggerire l’uso medicinale e ricreazionale dei prodotti, solo organizzarli in base al loro uso storico, scientifico e sociale.

Le ricette sono fornite a titolo scientifico: non vogliono incoraggiare i clienti a ripeterle, né tantomeno a consumarne i prodotti.

I nostri contenuti non sono stati valutati dalla FDA o da una qualunque figura medica professionale: le possibili applicazioni, indicazioni posologiche ed avvertenze sono descritte solo a scopo educativo, sono speculazioni personali e non costituiscono parere medico.

I prodotti vengono venduti come incensi, materiale botanico da collezione e materiale scientifico da ricerca. Non sono destinati al consumo umano.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Shilajit (Asfaltum bitumen)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In attesa di alcune importanti forniture Visione Curativa va in pausa fino al 27/01. Gli ordini già pagati ( e i contrassegni inoltrati) verranno regolarmente spediti.

Dovete avere 18 anni per visitare questo sito.

Verificate la vostra età

- -