Clavohuasca (Tynanthus Panurensis) intero

4.90

In Stock

Una pianta tropicale molto rara e poco conosciuta, ma dalle incredibili potenzialità farmacologiche.

Viene aggiunto in molte ricette tradizionali sudamericane agli ingredienti dell’ayahuasca per contrastarne la nausea risultante. E’ un efficace analgesico, un potente afrodisiaco e rinforza la cute ed i capelli.

Ha un sapore molto gradevole con note aromatiche che ricordano cannello o chiodi di garofano, può essere anche utilizzato come spezia culinaria esotica.

Svuota
4.90
forma Intero Tritato In polvere Estratto 10:1 Tintura (artigianale)
quantita 25gr 50gr 100gr 125gr 250gr 50gr di materia prima 100gr di materia prima 250gr materia prima
Azzera selezione
Confronta

Descrizione prodotto

Gli antichi erboristi utilizzavano per lo più il legname nelle seguenti dosi:
-in polvere, per via orale \dose lieve 0,5-1gr\moderata 1-2gr\alta 2-4gr\altissima 4-6gr
-infusione in solvente alcolico fredda \dose lieve 1-2gr\moderata 2-3gr\alta 3-5gr\altissima 5-7gr

Il clavohuasca ha una lunga storia come rimedio per sintomi menopausali, disfunzione erettile, dolori muscolari, patologie reumatiche, stomaco irritato, febbre, fatica, crampi, inappetenza, flatulenza, nausea, diarrea, febbre e come tonico rinforzante generico.

Viene spesso combinato in fitoterapia a scopo stimolante/afrodisiaco con ginseng indiano, catuaba, Coleus blumei, damiana, erba di capra, maca, fagiolo vellutato, muira puama, passiflora e tribolo.
L’effetto è percepibile dopo 30m fino a 4 ore circa se ingerito a stomaco vuoto in base alla dose; in fitoterapia viene assunto due volte al giorno per almeno una settimana per ottenerne i massimi benefici.

Medicina convenzionale
Le proprietà afrodisiache, antinfiammatorie, antiossidanti del clavohuasca sono supportate dalla ricerca scientifica.

Il clavohuasca è del tutto sconosciuto nella medicina convenzionale.

 

Medicina tradizionale
Ha una lunga storia come rimedio per sintomi menopausali, disfunzione erettile, dolori muscolari, patologie reumatiche, stomaco irritato, febbre, fatica, crampi, inappetenza, flatulenza, nausea, diarrea, febbre e come tonico rinforzante generico.

Infusione
-Mischiare il clavohuasca (opzionale)in polvere con un cucchiaio di miele.
-Sciogliere la pasta di clavohuasca e miele in una tazza di latte (o acqua) caldo.
-Non filtrare i solidi

Tintura
-(Opzionale) Congelare un giorno prima il materiale inumidito con acqua distillata e una spruzzatina d’etanolo per indebolire le pareti cellulari.
-Mettere il clavohuasca (opzionale)in polvere in un barattolo sigillabile e aggiungere alcohol della più alta gradazione possibile per un volume di due volte superiore .
-Scuotere vigorosamente quanto più spesso (almeno 1 volta al giorno) e lasciare a riposo fino a 2 settimane per la totale saturazione
-Filtrare e scartare i solidi
-(Opzionale) Può essere concentrata ulteriormente con l’ausilio di una ventola.

Descrizione
Famiglia: Bignoniaceae
Genere: Tynanthus
Specie: T. panurensis
Nativo: Sud America
Il clavohuasca (Tyrantus Panuriensis) è una liana larga e legnosa nativa della foresta amazzonica che cresce fino a 80m di lunghezza.
I piccoli fiori bianchi sono irresistibili per api e farfalle, i frutti sono simili ad un fagiolo.
L’intera liana ha un particolare odore simile ai chiodi di garofano.

Coltivazione
E’ una pianta tropicale molto difficile da coltivare:
-Mettere i semi in un panno umido in frigo fino a 4 settimane.
-In primavera pressarli lievemente in un terriccio drenante e molto ricco a mezz’ombra.
-Mantenere umido il terriccio fino alla germinazione, possono volerci mesi.
-Teme la siccità, richiede un alto livello di umidità.

Molte tribù aborigene della foresta amazzonica come gli Shipibo-Conibo, i Kayapò e gli Assurini usano la corteccia di clavohuasca come rimedio miracoloso per impotenza, disfunzioni erettili, perdita di desiderio e nausea.

Viene aggiunta nella bevanda psichedelica ayahuasca come ingrediente opzionale proprio per le proprietà antiemetiche, utili a sedare vomito e diarrea causate spesso della sessione.

In Perù le preparazioni alcoliche a base di questa liana sono destinate anche al sollievo da febbre, dolore muscolare, artritico e dentale.
La preparazione tradizionale usa l’aguardiente, un rum tradizionale del Sud America a base di canna da zucchero, come solvente.

Il clavohuasca è usata ampiamente come afrodisiaco ancora oggi in Sud America ma è poco conosciuta nel resto del mondo.
Anche se negli ultimi anni sempre più prodotti e formule a base di questa pianta vengono messi in commercio in America ed Europa.

L’eugenolo ha una nota azione analgesica esplicata mediante l’inibizione del GABA, inoltre danneggia la membrana citoplasmatica di molti batteri tra cui Escherichia coli, Listeria monocytogenes, Campylobacter jejuni, Salmonella enterica, Staphylococcus aureus, Lactobacillus sakei ed Helicobacter pyroli.

Fenoli e flavonoidi sono responsabili delle forti proprietà antiossidanti del clavohuasca. Gli effetti antiossidanti coadiuvano l’azione antinfiammatoria, insieme alla modulazione del fattore necrotico tumorale alfa.

Il clavohuasca contiene: molti alcaloidi tra cui tinantina, curarina, guiaflavina, mucusina; acidi tannici; eugenolo ed altri oli essenziali; glicosidi fenilpropanoidi; cumarine; antraquinoni; tannini; acidi tannici; saponine; fenoli e flavonoidi.

Le principali attività farmacologiche sono dovute alla tinantina, ma anche gli altri alcaloidi e l’eugenolo contribuiscono all’effetto farmacologico.

Effetti afrodisiaci:
Stephan V, Beyer. “Singing to the Plants: A Guide to Mestizo Shamanism in the Upper Amazon” 2010 – ‎Social Science
Effetti antinfiammatori:
Morales, L., et al. “Bioactive properties of Tynanthus panurensis (Bureau) Sanwith bark extract, the Amazonian “clavo huasca”.” J Med Food. 2011 Sep;14(9):939-43.
Effetti antiossidanti:
Morales, L., et al. “Bioactive properties of Tynanthus panurensis (Bureau) Sanwith bark extract, the Amazonian “clavo huasca”.” J Med Food. 2011 Sep;14(9):939-43./vc_tta_section]Ancora oggi si sa ben poco sul clavohuasca: non si conoscono le possibili controindicazioni, interazioni ed effetti collaterali.

Tuttavia, nonostante la lunga tradizione medicinale in Sud America, non sono ancora stati riscontrati casi di dipendenza, danni permanenti o morte in letteratura scientifica relativi al consumo di questa pianta.

 

Tutte le informazioni relative ai nostri prodotti vengono fornite a titolo informativo sulla cultura psiconautica e storico sulla cultura tribale: non vogliono incoraggiare atteggiamenti pericolosi e/o di illegalità.

I termini usati nelle categorie ed i tag non vogliono suggerire l’uso medicinale e ricreazionale dei prodotti, solo organizzarli in base al loro uso storico, scientifico e sociale.

Le ricette sono fornite a titolo scientifico: non vogliono incoraggiare i clienti a ripeterle, né tantomeno a consumarne i prodotti.

I nostri contenuti non sono stati valutati dalla FDA o da una qualunque figura medica professionale: le possibili applicazioni, indicazioni posologiche ed avvertenze sono descritte solo a scopo educativo, sono speculazioni personali e non costituiscono parere medico.

I prodotti vengono venduti come incensi, materiale botanico da collezione e materiale scientifico da ricerca. Non sono destinati al consumo umano.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Clavohuasca (Tynanthus Panurensis)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In attesa di alcune importanti forniture Visione Curativa va in pausa fino al 27/01. Gli ordini già pagati ( e i contrassegni inoltrati) verranno regolarmente spediti.

Dovete avere 18 anni per visitare questo sito.

Verificate la vostra età

- -