Piante ed estratti dalle proprietà antitumorali.
Diversamente dalla chemioterapia (che secondo un recente studio è efficace solo per il 2,5% dei pazienti e porta alla morte del 95% entro 5 anni dalla terapia) non hanno effetti collaterali di rilievo e sono in generale benefici anche come semplice supporto ad un’alimentazione equilibrata. Alcune di queste piante come la graviola (Annona muricata) sono risultate anche più efficaci dei composti chemiotossici sintetici convenzionalmente impiegati per il trattamento dei tumori negli ospedali e prive di effetti collaterali. Altre come l’euforbia o la pervinca sono pericolose e vanno maneggiate con cautela.

Sort By:
View:

Dovete avere 18 anni per visitare questo sito.

Verificate la vostra età

- -