4.90

In Stock

Un potente adattogeno asiatico che è stato commercializzato come afrodisiaco ed anabolizzante naturale.

In alcune ricerche le saponine steroidali del tribolo hanno incrementato i livelli di testosterone libero nei topi attraverso la modulazione dell’ormone luteinizzante.

NON E’ UN FITOFARMACO O UN SUPPLEMENTO ALIMENTARE, MA UN ARTICOLO NON ADATTO AL CONSUMO UMANO  DESTINATO AD AROMATERAPIA E COLLEZIONE.

Svuota
4.90
forma Intero Tritato In polvere Estratto 10:1 Estratto alcolico
quantita 13g 25g 50g 100g 125g 250g 50g di materia prima 100g di materia prima 250g di materia prima
Azzera selezione
Confronta
SKU: N/A Category: Tags: , ,

Descrizione

INFORMAZIONI SULL’USO STORICO IN MTC (NON COSTITUISCONO POSOLOGIA)

PARTE USATA: frutto, parte aerea

-ingerita \1-3g
-decotta \3-6g
-tintura 1:1 \2-4ml

Viene combinato con la maca per i benefici generali a lungo termine; a scopo afrodisiaco/stimolante con lo yohimbe.

In MTC si assume due volte al giorno per almeno 1 settimana prima di ottenere i massimi benefici.

Medicina convenzionale
Le proprietà afrodisiache, ansiolitiche, analgesiche, antispasmodiche, dimagranti, adattogene, nootropiche ed antiossidanti del tribolo e dei suoi fitocostituenti sono supportate dalla ricerca scientifica.

Non è usato nella medicina convenzionale.

 

Medicina alternativa
Viene indicato per trattare disturbi renali, calcoli, malattie della pelle, disturbi sessuali, disturbi cardiovascolari, patologie gastriche, vermi, stomatiti, mal di gola, cancro, gonorrea, epatite, reumatismi, leprossia, tosse, mal di testa, vertigini e sindrome da fatica cronica.

Ha anche un potente effetto anti-età, contrasta l’aterosclerosi e migliora il sistema immunitario ed endocrino.
Viene anche impiegato per migliorare la performance atletica, stimolare l’accumulo di massa magra e per sollevare l’umore.

Decotto
-(Opzionale) Congelare un giorno prima il materiale inumidito con acqua (distillata) per indebolire le pareti cellulari.
-Mettere il tribolo (opzionale)in polvere in una pentola con un volume quadruplo di acqua (opzionale)distillata.
-Lasciare sobbollire appena fino a 1 ora per la saturazione, aggiungere ulteriore acqua solo se necessario al fine di tenere i solidi ben coperti.
-Filtrare e scartare i solidi
-(Opzionale)Riutilizzare i solidi scartati per un altra cottura.

Tintura
-(Opzionale) Congelare un giorno prima il materiale inumidito con acqua (distillata) ed una spruzzatina d’etanolo.
-Mettere il tribolo (opzionale)in polvere in un barattolo sigillabile e aggiungere alcol al 50%.
-Scuotere vigorosamente quanto più spesso (almeno 1 volta al giorno) e lasciare a riposo fino a 2 settimane
-Filtrare e scartare i solidi
-Evaporare l’alcol fino alla gradazione desiderata, si può anche eliminare tutta la parte liquida per ottenere un residuo solido

Descrizione
Ordine: Sapindales
Famiglia: Zygophyllaceae
Tribù: Tribuleae
Genere: Tribulus
Specie: T. terrestris
Nativo: Europa, Asia, Africa, Australia
Plant Hardiness Zone: 10-11
Il tribolo (Tribulus Terrestris) è una pianta annuale o biennale che cresce fino a 15cm d’altezza.
E’ ricoperta da una peluria bianca ed è molto ramificata, le foglie sono di forma pinnata lunghe fino a 5cm.
Produce dei fiori gialli e mericarpi crestati di circa 5mm di diametro.

Coltivazione
E’ una pianta difficile da far germinare:
-Mettere i semi in una busta sigillabile piena di sabbia umida e conservarla in frigo fino a 3 mesi.
-Quando saranno germinati, piantarli in un comune terriccio ben drenante.
-Mantenere umido il terriccio fino alla maturazione, innaffiare quindi ogni due giorni.
-Una volta matura, la pianta necessita di pochissima acqua.
-Teme il freddo ed il ristagno idrico.

Il tribolo era conosciuto già dagli antichi Greci che lo usavano come tonico generale.

In India viene usato da sempre contro fatica, disturbi sessuali, urinari e come afrodisiaco.

Ha una lunghissima tradizione anche nella medicina tradizionale cinese come tonico ed afrodisiaco.

Il tribolo rilassa i muscoli lisci del corpo cavernoso in seguito al rilascio di ossido nitrico dall’endotelio e dalle terminazioni terminazioni parasimpatiche colinergiche, inducendo l’erezione.
Inoltre manifesta un effetto protettivo sulla salute dei testicoli mediato dall’inibizione della perossidazione del tessuto testicolare in seguito all’azione antiossidante, chelante e stimolante sulla produzione del testosterone della pianta.

Dei ricercatori hanno dimostrato che le saponine del tribolo sono in grado di ridurre significativamente glicemia, trigliceridimia, colesterolemia, LDL, VLDL, indice aterogenico ed attività della superossido dismutasi sierica; incrementando allo stesso tempo quelli HDL.
Il altri lavori ha inibito gluconeogenesi, α-glucosidasi ed aldosi reduttasi dei ratti diabetici.
Diversi esperimenti dimostrano che la somministrazione della pianta riduce marcatamente l’aumento di glucosio postprandiale, in più l’azione antiossidante, vasodilatatrice e stimolante sul flusso si è dimostrata utile a trattare complicanze cardiache del diabete come angina pectoris.
Tutti questi dati scientifici supportano le tradizionali applicazioni ayurvediche del tribolo nella cura di vari disturbi metabolici come diabete ed obesità.

L’estratto acquoso di tribolo ha indotto effetti diuretici e tonici sulla muscolatura liscia in maniera più potente del farmaco sintetico furosemide, favorendo l’espulsione dei calcoli renali con le urine senza stimolare l’eliminazione del potassio.
In esperimenti precedenti la somministrazione di tribolo ha espresso una significativa azione protettiva nei confronti della deposizione del materiale calculogenico, leucocitosi ed elevazione nei livelli sierici di urea.
Inibisce la nucleazione e la crescita dei cristalli di ossalato di calcio, in più ha dimostrato un ruolo citoprotettivo contro i danni cellulari indotti dell’ossalato nelle cellule epiteliali.

In alcune ricerche la tribulosina, un composto presente nel tribolo, ha protetto il miocardio dai danni ischemia/riperfusione attraverso l’attivazione della proteina chinasi C epsilon ed il rilassamento diretto dei muscoli lisci arteriosi risultando nella riduzione dell’attività di malondialdeide, aspartato transaminasi, creatin chinasi, lattato deidrogenasi e frequenza apoptotica miocardica.
Gli estratti a base di tribolo sono stati proposti come rimedio naturale alternativo efficace contro ipertensione, malattia coronarica, infarto, arteriosclerosi cerebrale e trombosi da diversi gruppi di ricerca.

Il tribolo inibisce l’espressione di TNF-α, IL-4, ciclossigenasi-2 ed ossido nitrico sintasi. Per questo è efficace come farmaco naturale antiulcera. In più ha un effetto antidolorifero più potente dell’aspirina.

E’ stato testato anche contro i danni epatici sulle cavie da laboratorio con ottimi risultati, probabilmente quest’azione è dovuta ai forti effetti antiossidanti della pianta.

Il tribolo è un potente agente antimicrobico naturale efficace contro: diversi batteri patogeni come Enterococcus faecalis, Staphylococcus aureus, Escherichia coli, Pseudomonas aeruginosa e Streptococcus mutans (responsabile della carie dentale); parassiti intestinali come Caenorhabditis elegans; insetti come Aedes aegypti.

La protodioscina, il principale composto responsabile dell’azione afrodisiaca del tribolo, incrementa la frequenza di conversione del testosterone nel suo metabolita più attivo, il diidrosterone (DHT).
Oltre ad incrementare la libido, questa modulazione stimola la produzione di cellule rosse nel midollo osseo e l’aumento di massa magra con conseguenze benefiche sulla circolazione sanguigna ed i sistemi di trasporto dell’ossigeno.
Per questo il tribolo è un ingrediente molto diffuso in molte famose formule sportive.

Le saponine contenute nel tribolo stimolano l’aumento della fagocitosi in maniera dose-dipendente, rivelando il potenziamento della risposta immune aspecifica. Inoltre un estratto alcolico a base della pianta intera ha incrementato i livelli di anticorpi umorali e ritardato la risposta ipersensibile, indicando anche un’azione stimolante sulla risposta immune specifica.

Queste saponine sembrano anche favorire l’assorbimento di molte sostanze probabilmente per via dell’effetto sulla dilatazione vascolare.
In più l’armina, una β-carbolinane presente nella pianta, inibisce l’enzima MAO incrementando i livelli di dopamina nel cervello con conseguente ansiolisi e miglioramento dell’umore.

Nel 1985 gli atleti bulgari vincitori alle Olimpiadi dichiararono che il tribolo aveva contribuito al loro successo, da allora si è diffuso in tutto il mondo occidentale come supplemento anabolizzante, dimagrante ed energizzante naturale.

Il tribolo contiene kaempferolo, kaempferol-3-glucoside, kaempferol-3-rutinoside, tribuloside, derivati caffeoilici, rutina, quercetina, terrestribisamide, 25R-spirost-4-en-3, 12-dione, tribulusterina, N-p-cumaroiltiramina, terrestriamida, ecogenina, aurantiamide acetato, xantosina, esteri degli acidi grassi, acido ferulico, vanillina, acido p-idrossobenzoico, β-sitosterolo, stigmasterolo, armano, norarmano, protodioscina, tribulosina, α-amirina, acido n-esadecadienoico, etil estere dell’acido esadecadienoico, fitolo ed altri composti.

Il principale composto attivo e la protodioscina, ma tutti gli alcaloidi e i glicosidi agiscono in maniera sinergica.

Effetti antidepressivi:
Rai, Seema, et al. “Evaluation of Tribulus Terrestris in Depression Models of Albino Mice.” American Journal of PharmTech Research 3.1 (2013): 538-546.
Effetti afrodisiaci:
Gauthaman, K., P. G. Adaikan, and R. N. V. Prasad. “Aphrodisiac properties of Tribulus Terrestris extract (Protodioscin) in normal and castrated rats.” Life Sciences 71.12 (2002): 1385-1396.
Effetti ansiolitici:
Ahmed, Saima, et al. “Short Communication: Anxiolytic activity of Tribulus terrestris on elevated plus maze.” Journal of Applied Pharmaceutical Science 4.2 (2014): 126.
Effetti analgesici ed antinfiammatori:
Ansaria, J. A., M. Sayyed, and Q. Amruzzama. “Analgesic and anti-inflammatory effect of ethanol extract of Tribulus terrestris.” Res. J. Pharma. Bio. Chem. Sci 3.4 (2012): 1365-1372.
Effetti dimagranti e ipoglicemici:
Lamba, HARMINDER SINGH, et al. “α-glucosidase and Aldose reductase inhibitory activity in vitro and anti-diabetic activity in vivo of Tribulus terrestris L.(Dunal).” Int J Pharm Pharm Sci 3.3 (2011): 270272.
Effetti adattogenici:
Shivakumar, H., et al. “Adaptogenic activity of ethanolic extract of Tribulus terrestris L.” Journal of Natural remedies 6.1 (2006): 87-95.
Effetti nootropici:
Prabhu, Natesh, Sanjay Hadigal, and Sushma Ds. “Effect of Tribulus Terrestris on Learning and Memory in Wistar Rats.” Pharmacognosy Journal 6.4 (2014): 68-71.
Effetti neuroprotettivi ed antiossidanti:
JIANG, En-ping, Hong LI, and Shi-jie YANG. “Effect of gross saponin tribulus terrestris on NF-κB in PC12 cells injured by oxidative stress and its mechanisms.” Journal of Jilin University (Medicine Edition) 6 (2010): 013.
Effetti anabolizzanti e benefici sulla performance atletica:
Milašius, Kazys, et al. “Efficacy of the Tribulus food supplement used by athletes.” Acta Medica Lituanica 17 (2010).

L’assunzione di tribolo è particolarmente controindicata in pazienti affetti da patologie alla prostata, diabete, prima di un’operazione chirurgica o durante gravidanza ed allattamento.

L’interazione col litio o farmaci per il diabete è pericolosa.

Gli effetti collaterali più comuni sono crampi gastrici, bruciori di stomaco, diarrea, nausea, vomito, costipazione, insonnie e ipermenorrea.

L’ingestione del frutto in quantità eccessive può causare problemi respiratori pericolosi. L’uso eccessivo ed intensivo può danneggiare i reni.

 

Tutte le informazioni relative ai nostri prodotti vengono fornite a titolo informativo sulla cultura psiconautica, tribale e scientifica: non vogliono incoraggiare atteggiamenti pericolosi e/o di illegalità.

I termini usati nelle categorie ed i tag non vogliono suggerire l’uso dei prodotti, solo organizzarli in base al loro background storico e alle potenzialità farmacologiche identificate nella letteratura scientifica.

Le preparazioni sono fornite a titolo educativo: non vogliono incoraggiare i clienti a ripeterle, né tantomeno a consumarne i prodotti.

I nostri contenuti non sono stati valutati dalla FDA o da una qualunque figura medica professionale: le possibili applicazioni, indicazioni posologiche ed avvertenze sono descritte solo a scopo educativo, sono speculazioni personali e non costituiscono parere medico.

I prodotti vengono venduti come incensi, sementi da coltivazione, materiale botanico da collezione/esposizione e materiale scientifico da ricerca. Non sono destinati al consumo umano, leggi attentamente termini e condizioni prima di effettuare un eventuale acquisto https://www.visionecurativa.it/termini-e-condizioni/

Informazioni aggiuntive

Peso N/A

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Tribolo (Tribulus Terrestris)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Shop
Sidebar
0 Wishlist
0 Cart
Tribolo (Tribulus Terrestris)
4.90 Scegli

Dovete avere 18 anni per visitare questo sito.

Verificate la vostra età

- -