Yohimbe (Pausinystalia Yohimbe) intero
5 out of 5 based on 1 customer rating
(1 customer review)

4.90

In Stock

Un potente stimolante ed afrodisiaco africano, ormai diffuso anche in Europa. Le proprietà stimolanti, ipotensive ed antinfiammatorie sono state dimostrate in numerosi studi scientifici. E’ molto popolare come afrodisiaco, dimagrante ed energizzante.

Incrementa sensibilmente la performance fisica e favorisce il consumo delle riserve energetiche, è molto diffuso nei supplementi sportivi.

Ha proprietà MAO-inibitrici e potenzia l’assorbimento di molte sostanze. Viene anche assunto a scopo ricreazionale come i tradizionali stimolanti da strada. Se viene fumato o preso a dosaggi altissimi (pericolosi per la salute) può indurre un particolare effetto psichedelico: allucinogeno ma molto fastidioso per via degli effetti collaterali da iperstimolazione.

Svuota
4.90
forma Intero Tritato In polvere Estratto 10:1 Tintura (artigianale)
quantita 13gr 25gr 50gr 50gr di materia prima
Azzera selezione
Confronta

Descrizione prodotto

Gli psiconauti utilizzano per lo più la corteccia in polvere nelle seguenti modalità e dosaggi indicativi:
-ingerita \dose lieve1,5-2gr\moderata 2-3gr\alta 3-3,5gr\altissima 3,5-5gr
-tintura \dose lieve1,5-2gr\moderata 2-3gr\alta 3-3,5gr\altissima 3,5-5gr
-decotta \dose lieve2-3gr\moderata 3-4gr\alta 4-5gr\altissima 5-6gr
-fumata o vaporizzata(185-200°C) non si può consigliare un dosaggio, conviene fumare fino all’effetto desiderato

Viene indicato come: stimolante sessuale, rimedio per impotenza e anorgasmia; tonico e stimolante CNS, rimedio per eccesso di peso, fatica, spossatezza e pressione bassa.

A dosi altissime lo yohimbe induce effetti psichedelici e allucinogeni, sono presenti molti fastidi legati soprattutto alla contemporanea iperstimolazione (mal di testa, tremori, nausea, debolezza, tachicardia).
Gli psiconauti sono soliti optare per la combustione o, meglio, la vaporizzazione quando rischiano questo genere d’esperienza.

Lo combinano spesso a scopo rilassante con assenzio selvatico, kava, cannabis o alcohol; a scopo stimolante/afrodisiaco con catuaba, damiana, erba mate o guaranà.
Se ingerito a stomaco vuoto l’effetto è percepibile dopo 15 minuti e dura fino a 3 ore in base alla dose; in fitoterapia si raccomanda di assumerlo per almeno due/tre settimane una o due volte al giorno per ottenere i massimi benefici.

Lo Yohimbe è uno stimolante naturale molto potente, per molti anche le dosi moderate risultano troppo intense.

A dosi altissime può avere effetti psichedelici e allucinogeni, a questi dosaggi sono presenti molti fastidi legati soprattutto alla iperstimolazione (mal di testa, tremori, nausea, debolezza, tachicardia) e c’è il rischio di gravi conseguenze come aritmie cardiache e collasso cardiocircolatorio.

Medicina convenzionale
Le proprietà afrodisiache, antidepressive, dimagranti, adattogene e stimolanti dello yohimbe sono supportate dalla ricerca scientifica.

Non è utilizzato nella medicina convenzionale.

 

Medicina alternativa
Viene indicato come stimolante sessuale, rimedio per impotenza e anorgasmia; tonico e stimolante CNS, rimedio per eccesso di peso, fatica, spossatezza e pressione bassa.

Decotto
-(Opzionale) Congelare un giorno prima il materiale inumidito con una soluzione molto acida (PH2-3) per indebolire le pareti cellulari.
-Mettere la corteccia di yohimbe (opzionale)in polvere in un pentola con un volume quadruplo d’acqua (opzionale)distillata acida (PH 4-5)
-Bollire la soluzione fino a 1 e mezza per la saturazione.
-Filtrare e scartare i solidi
-(Opzionale) Ripetere tre volte l’infusione ed il filtraggio, riducendo a metà i tempi d’infusione ed unendone alla fine i liquidi puliti risultanti
-(Opzionale) Aggiungere miele e cannella a piacere (il te è molto amaro)
-(Opzionale) Ridurre il contenuto d’acqua del prodotto fino ad ottenere una resina concentrata atta alla combustione o ad essere incapsulata.

Tintura
-(Opzionale) Congelare un giorno prima il materiale inumidito con una soluzione molto acida (PH2-3) ed una spruzzatina d’etanolo.
-Mischiare in un contenitore la corteccia di yohimbe (opzionale)in polvere con circa il doppio del volume di etanolo ad alta gradazione ed (opzionale)una spruzzatina d’aceto o succo di limone.
-Fare bollire leggermente l’alcohol a bagnomaria fino 40m per la saturazione.
-Filtrare e scartare i solidi
-(Opzionale) Ripetere tre volte l’infusione ed il filtraggio, riducendo a metà i tempi d’infusione ed unendone alla fine i liquidi puliti risultanti
-(Opzionale) Può essere fatta evaporare per produrre un estratto secco adatto alla combustione o ad essere incapsulato.

Descrizione
Ordine: Rubiales
Famiglia: Rubiaceae
Sottofamiglia: Cinchonoideae
Tribù: Naucleeae
Genere: Pausinystalia
Specie: P. johimbe
Nativo: Africa
Plant Hardiness Zone: 10-12
Lo yohimbe (Pausinystalia Yohimbe) è un albero sempreverde: cresce per circa 30m di altezza, con un tronco molto dritto che raramente supera i 50-60cm di diametro.
La corteccia esterna va dal grigio al marrone rossastro e presenta delle fessure longitudinali, quella interna è molto fibrosa e di un colore rosato.
Il legno è giallo, a grana fine, relativamente denso e moderatamente duro.
Le foglie crescono a gruppi di 3, di forma ovale, lunghe dagli 11 ai 47 cm e larghe dai 5 ai 17 cm.
La richiesta della corteccia di yohimbe è molto alta e gli alberi iniziano a scarseggiare.

Coltivazione
-Pressare i semi lievemente in un contenitore con un misto umido di terriccio e torba a piena esposizione solare.
-Posizionare una bottiglia col fondo rimosso immersa nel terriccio della parte opposta del vaso rispetto al punto di semina.
-Innaffiare attraverso la bottiglia, mantenendo umido il terriccio fino alla germinazione.
-Rimuovere i residui di acqua stagnante dalla bottiglia.
-Teme il sole eccessivo e predilige i terreni molto ricchi.

Lo yohimbe è stato scoperto dai pigmei e dagli aborigeni dell’Africa Occidentale, dove cresce selvatico.
Queste tribù venerano ancora oggi la pianta principalmente per il potente effetto afrodisiaco, ma
anche per le misteriose proprietà allucinogene.
Lo impiegano da sempre come rimedio per febbre, lebbra, tosse, malattie cardiache e come anestetico locale nella medicina tradizionale africana.

Si crede fosse incluso in una bevanda leggendaria bevuta durante un rituale di iniziazione alla magia nera.
L’assunzione dell’elisir provocava negli adepti all’inizio un estremo irrigidimento e poi un attacco simil-epilettico durante il quale comunicavano con gli spiriti.

Tra le tribù del Cameroon viene spesso consumato per accompagnare la cerimonia dell’Iboga.
I missionari tedeschi che nel 19 secolo vennero in contatto con queste popolazioni lo importarono in Europa dove divenne famoso come “albero dell’amore”.

Persino l’ambiguo Aleister Crowley ne fece uso per i suo rituali di magia sessuale.

Lo yohimbe contiene yohimbina, un composto molto potente che ha un effetto farmacologico molto complesso sul CNS, principalmente stimolante ed afrodisiaco.

Agisce come antagonista su vari recettori della serotonina come 5-HT1B, 5-HT1D, 5-HT2A, 5-HT2B della serotonina e D2 della dopamina; come agonista sul 5-HT1A.

Dosi alte (50-100mg contenuto yohimbina) di yohimbe, di solito concentrate in un estratto, vengono fumate dagli psiconauti più incoscienti per avere effetto psichedelico e allucinogeno probabilmente dovuto alla modulazione di serotonina e dopamina.

Le preparazioni a base di questa pianta sono usate ampiamente nella medicina fitoterapica per la cura di impotenza e perdita di desiderio sessuale; spesso vengono formulate con l’aggiunta di atropina, damiana, noce vomica e liriosma ovata.
In omeopatia è rinomato per i suoi benefici sul coito, sul sistema nervoso centrale e su quello respiratorio.

Nel 1960 test effettuati dall’FDA dimostrarono le potenti proprietà afrodisiache dello yohimbe, specialmente per l’uomo, oltre a un un potenziamento delle sensazioni tattili e strane sensazioni di solletico lungo la spina dorsale.

La yohimbina antagonizza la noradrenalina ed incrementa i livelli di ossido nitrico, riducendo quelli intracellulari di calcio.
Inoltre antagonizza il recettore alfa-adrenergico provocando vasodilatazione ed aumento del flusso sanguigno.
Questo fenomeno, insieme alla modulazione di noradrenalina ed ossido nitrico, induce l’erezione e l’aumento di sensibilità delle zone genitali.

Il contenuto totale di alcaloidi nella corteccia può arrivare fino al 6%, di cui il 10-15% è yohimbina.
Gli altri alcaloidi minori includono corinanteidina, beta-yohimbina, pseudoyohimbina, rauvolscina, coriantina e allo-yohimbina; è molto ricca di tannini.

Il contenuto di alcaloidi nella corteccia della pianta aumenta col passare degli anni.

Effetti afrodisiaci:
M.H. Hozeifa et al. “The relaxant effect of methanolic extract of yohimbe bark (Pausinystalia yohimbe) on rabbit corpus cavernosum smooth muscles” Health, 4, 656-659.
Effetti antidepressivii:
G. Sanacora et al. “Addiction of the α2-Antagonist Yohimbine to Fluoxetine: Effects on Rate of Antidepressant Response.” Neuropsychopharmacology . Jun2004, Vol. 29 Issue 6, p1166-1171. 6p. 3 Charts, 4 Graphs.
Effetti dimagranti:
Galitzky J et al. “Alpha 2-antagonist compounds and lipid mobilization: evidence for a lipid mobilizing effect of oral yohimbine in healthy male volunteers.” Eur J Clin Invest. 1988 Dec;18(6):587-94.
Effetti protettivi ed adattogeni:
R Mosqueda-Garcia et al.”Yohimbine in neurally mediated syncope. Pathophysiological implications”. J Clin Invest. 1998 Nov 15; 102(10): 1824–1830.
Effetti stimolanti:
L. Zebrowska-Lupina et al. “Behavioural effects of yohimbine administered intraventricularly in the rat.” Psychopharmacologia September 1973, Volume 33, Issue 3, pp 267–275.

Soggetti ipoglicemici, diabetici, con patologie cardiovascolari, problemi ai reni, al fegato e al cuore dovrebbero astenersi dal consumo di yohimbe.

L’interazione con farmaci antidepressivi, kanna, benzodiazepine ed iperico è pericolosa; gli anti-congestionanti nasali e i farmaci dietetici a base di fenilpropanolamina possono causare una crisi ipertensiva in combinazione con la yohimbina.
Lo yohimbe è anche un MAO-inibitore, bisogna rispettare le restrizioni alimentari applicate per questa classe di farmaci evitando: formaggi, cibi e bevande fermentati, cioccolato, banane e fegato.

Gli effetti collaterali sono di solito il risultato di una dose eccessiva: nausea, irritabilità, disturbi gastrici, al colon e alterazioni della pressione sanguigna.

L’overdose e il consumo intensivo per periodi molto lunghi sono molto pericolose.

Non crea dipendenza.

 

Tutte le informazioni relative ai nostri prodotti vengono fornite a titolo informativo sulla cultura psiconautica e storico sulla cultura tribale: non vogliono incoraggiare atteggiamenti pericolosi e/o di illegalità.

I termini usati nelle categorie ed i tag non vogliono suggerire l’uso medicinale e ricreazionale dei prodotti, solo organizzarli in base al loro uso storico, scientifico e sociale.

Le ricette sono fornite a titolo scientifico: non vogliono incoraggiare i clienti a ripeterle, né tantomeno a consumarne i prodotti.

I nostri contenuti non sono stati valutati dalla FDA o da una qualunque figura medica professionale: le possibili applicazioni, indicazioni posologiche ed avvertenze sono descritte solo a scopo educativo, sono speculazioni personali e non costituiscono parere medico.

I prodotti vengono venduti come incensi, materiale botanico da collezione e materiale scientifico da ricerca. Non sono destinati al consumo umano.

1 recensione per Yohimbe (Pausinystalia Yohimbe)

  1. 5 di 5

    (proprietario verificato):

    Preso l’estratto. Apprezzato molto.

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gli ordini sono disattivati, contiamo di tornare operativi prima della fine del mese. Più avanti confermeremo una data precisa.

Dovete avere 18 anni per visitare questo sito.

Verificate la vostra età

- -