Timo, molto più di un semplice aroma

FARMACOLOGIA

Già gli antichi medici greci conoscevano le proprietà medicinali del timo nel trattamento di tosse, raffreddore e febbre.

Il timolo, il principale composto attivo della pianta, ha infatti una marcata azione antispasmodica, antinfiammatoria, vasostimolante ed antiossidante che permette di accellerare il recupero dalla suddette condizioni patologiche.

Inoltre è un potente antimicrobico efficace contro Staphylococcus aureus, Enterococcus faecium vancomicina-resistente, Salmonella enteritidis, Escherichia coli, Staphylococcus aureus, Listeria monocytogenes, Campylobacter jejuni, Actinobacillus sp, Capnocytophaga sp, Fusobacterium sp, Eikenella sp, Bacteroides sp, Bacillus megaterium, Mycobacterium phlei, Bacillus cereus, Pseudomonas aeruginosa, Pseudomonas fluorescens, Citrobacter freundii, Micrococcus luteus, Bacillus macerans, Mycobacterium pblei, Candida albicans, Rhizoctonia solani, Pythium ultimum, Fusarium solani, Calletotrichum lindemthianum. Botrytis cinerea, Penicillium sp ed Aspergillus flavus.

I fiori freschi sono gli ingredienti migliori per le preparazioni medicinali a base di timo.

RICETTA INFUSO
-Tritare i fiori di timo freschi in un blender con una quantità di liquido di poco superiore al livello dei solidi.
-Passare la soluzione in un barattolo di vetro sigillabile.
-Scaldarlo a bagnomaria fino a 50-60C° circa e mantenere la temperatura per almeno 40m scuotendolo ogni tanto.
-Aspettare che diventi appena tiepido e scuoterlo un ultima volta prima di filtrare i solidi.
-Consumare nel più breve tempo possibile, le componenti aromatiche si degradano in fretto e sono responsabili degli effetti farmacologici. Si mantiene un paio di giorni in frigo se sigillato bene, ma perde comunque parecchio.

Il sapore dell’infuso correttamente preparato risulta di solito molto piccante. L’infuso viene anche usato come colluttorio naturale disinfettante per il mal di gola o per irrigare le cavità nasali infiammate.

La combinazione con l’edera (Hedera helix) è estremamente potente ma conviene stare attenti alla tossicità di quest’ultima e limitarsi all’uso esterno come colluttorio.

DISPONIBILITA’

Possiamo offrire le foglie fresche tutto l’anno ma i fiori freschi del timo selvatico (Thymus Capitatus) sono disponibili solo da fine luglio.

Coltiviamo anche la varietà timo limonato (Thymus citriodorus)  che ha proprietà leggermente diverse ma comunque molto utili al trattamento dei disturbi respiratori.

TUTTE LE INFORMAZIONI RELATIVE AI NOSTRI PRODOTTI VENGONO FORNITE A TITOLO INFORMATIVO SULLA CULTURA PSICONAUTICA E STORICO SU QUELLA TRIBALE: NON VOGLIONO INCORAGGIARE ATTEGGIAMENTI PERICOLOSI E/O DI ILLEGALITA’.

I TERMINI USATI NELLE CATEGORIE ED I TAG NON VOGLIONO SUGGERIRE L’USO MEDICINALE O RICREAZIONALE DEI PRODOTTI, SOLO ORGANIZZARLI IN BASE AL LORO USO STORICO, SCIENTIFICO E SOCIALE.

LE RICETTE SONO FORNITE A TITOLO TEORICO: NON VOGLIONO INCORAGGIARE I CLIENTI A RIPETERLE, NE’ TANTOMENO A CONSUMARNE I PRODOTTI.

I NOSTRI CONTENUTI NON SONO STATI VALUTATI DALLA FDA O DA UNA QUALUNQUE FIGURA MEDICA PROFESSIONALE: LE POSSIBILI APPLICAZIONI, INDICAZIONI POSOLOGICHE ED AVVERTENZE NON COSTITUISCONO PARERE MEDICO.

I PRODOTTI VENGONO VENDUTI COME INCENSI, MATERIALE BOTANICO DA COLLEZIONE E MATERIALE SCIENTIFICO DA RICERCA. NON SONO DESTINATI AL CONSUMO UMANO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Shop
Sidebar
0 Wishlist
0 Cart

Dovete avere 18 anni per visitare questo sito.

Verificate la vostra età

- -