La mentuccia, un aromatica spontanea molto interessante

La mentuccia (Calamintha nepeta) è una pianta fortemente aromatica dall’odore simile ma molto più forte della menta classica misto a toni di maggiorana, origano e basilico.

Mentuccia (Calamintha Nepeta)

Viene impiegata da sempre nella cucina tradizionale siciliana in alcune ricette tipiche, tra cui i famosi “crastoni al pomodoro” ma è in America che è particolarmente in voga nell’alta ristorazione.
La pianta che cresce abbondantemente in Italia allo stato selvatico infatti è introvabile nel vecchio continente.

Se si decide di raccogliere la pianta bisogna evitare i posti urbani o inquinati.
Noi la raccogliamo in montagna, cresce selvatica all’interno della nostra azienda agricola e si autopropaga ogni anno.

Il periodo balsamico di raccolta cade in agosto, finchè i fiori non appassiscono.
Da esperimenti personali ho notato che i petali sono molto più potenti del resto della pianta, messi in in un buon vaporizer hanno effetti sorprendenti per un aromatica così comune.
Il problema è che ci vuole una giornata (e soprattutto moltissima pazienza) per raccoglierne qualche grammo…

RICETTA FUNGHI E ZUCCHINE TRIFOLATE ALLA NEPITELLA
Ingredienti
-500gr funghi (idealmente porcini)
-250gr zucchine
-3 spicchi d’aglio
-mentuccia in base ai gusti (meglio se fresca)
-prezzemolo in base ai gusti (meglio se fresco)
-3 cucchiai da tavola di olio d’oliva

-Lavate e tagliate i funghi, preparate il soffritto facendo dorare l’aglio nell’olio d’oliva in una casseruola.
-Alzate il gas ed aggiungete i funghi e un po di sale.
-Fateli cuocere per bene rigirandoli ogni tanto facendogli assorbire per bene l’olio.
-Quando 2/3 del liquido sono evaporati (circa 5-10 di cottura a fuoco medio) aggiungete gli zucchini, il prezzemolo e la mentuccia (anche il pepe nero non ci sta male).
-Una colta che le zucchine si sono intenerite e sono cotte, il piatto può essere servito.

COMPOSIZIONE CHIMICA E FARMACOLOGIA

La pianta ha una percentuale media del 2% di olio essenziale composto da: timolo, cariofillene, piperitenone, piperitone, terpineolo, pulegone, mentolo, tujanolo, mentone, octanolo, esanolo, cimene, cineolo, limonene, mircene, pinene e canfene. I principali effetti farmacologici sono dovuti al pulegone (1).

E’ un potente agente antimicrobico naturale ed agisce su numerosi funghi e batteri: è efficace Listeria monocytogenes, Bacillus cereus, Salmonella veneziana, S. paratyphi B, S. typhimurium, Fusarium moniliforme, Botrytis cinerea, Aspergillus niger e Pyricularia oryzae (2)

Inoltre sono stati isolati i due flavoni narigenina e neopocirina (2), che godono di numerose proprietà farmacologiche tra cui antiossidante, antinfiammatoria, immunomodulante e promotrice del metabolismo dei carboidrati.

L’applicazione tradizionale come spasmolitico, rimedio per disturbi gastrici e dolore mestruale è supportata da evidenze scientifiche; sembra dovuta al blocco dell’afflusso di calcio con conseguente inibizione delle contrazioni spontanee (3).
In più secondo una ricerca l’azione sinergica dei fitocomplessi e l’alto potere antiossidante della pianta è in grado di prevenire e limitare i danni dell’ulcera gastrica rimuovendo gli agenti patogeni dalla mucosa (4)

L’olio essenziale è stato analizzato come potenziale insetticida naturale risultando efficace contro Tribolium castaneum e Drosophila melanogaster. Inoltre inibisce la germinazione e la crescita radicolare di molte specie infestanti (5).

FONTI
1)Souleles, C., N. Argyriadou, and S. Philianos. “Constituents of the essential oil of Calamintha nepeta.” Journal of Natural Products 50.3 (1987): 510-511.
2)Flamini, Guido, et al. “Antimicrobial activity of the essential oil of Calamintha nepeta and its constituent pulegone against bacteria and fungi.” Phytotherapy Research: An International Journal Devoted to Pharmacological and Toxicological Evaluation of Natural Product Derivatives 13.4 (1999): 349-351.
3)Brankovic, Suzana V., et al. “Calcium blocking activity as a mechanism of the spasmolytic effect of the essential oil of Calamintha glandulosa Silic on the isolated rat ileum.” Gen. Physiol. Biophys 28 (2009): 174-178.
4)Brankovic, Suzana V., et al. “Calcium blocking activity as a mechanism of the spasmolytic effect of the essential oil of Calamintha glandulosa Silic on the isolated rat ileum.” Gen. Physiol. Biophys 28 (2009): 174-178.
5)Božović, Mijat, and Rino Ragno. “Calamintha nepeta (L.) Savi and its main essential oil constituent pulegone: Biological activities and chemistry.” Molecules 22.2 (2017): 290.

 

TUTTE LE INFORMAZIONI RELATIVE AI NOSTRI PRODOTTI VENGONO FORNITE A TITOLO INFORMATIVO SULLA CULTURA PSICONAUTICA E STORICO SU QUELLA TRIBALE: NON VOGLIONO INCORAGGIARE ATTEGGIAMENTI PERICOLOSI E/O DI ILLEGALITA’.
I TERMINI USATI NELLE CATEGORIE ED I TAG NON VOGLIONO SUGGERIRE L’USO MEDICINALE O RICREAZIONALE DEI PRODOTTI, SOLO ORGANIZZARLI IN BASE AL LORO USO STORICO, SCIENTIFICO E SOCIALE.
LE RICETTE SONO FORNITE A TITOLO TEORICO: NON VOGLIONO INCORAGGIARE I CLIENTI A RIPETERLE, NE’ TANTOMENO A CONSUMARNE I PRODOTTI.
I NOSTRI CONTENUTI NON SONO STATI VALUTATI DALLA FDA O DA UNA QUALUNQUE FIGURA MEDICA PROFESSIONALE: LE POSSIBILI APPLICAZIONI, INDICAZIONI POSOLOGICHE ED AVVERTENZE NON COSTITUISCONO PARERE MEDICO.
I PRODOTTI VENGONO VENDUTI COME INCENSI, MATERIALE BOTANICO DA COLLEZIONE E MATERIALE SCIENTIFICO DA RICERCA. NON SONO DESTINATI AL CONSUMO UMANO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dovete avere 18 anni per visitare questo sito.

Verificate la vostra età

- -